Cerca nel Blog

sabato 21 gennaio 2012

Firelight, la Ribelle - Sophie Jordan - Recensione


Genere: Paranormal romance, young adult
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Pagine: 288
Prezzo: 9,90€
Sinossi:
Discendiamo dai draghi. Siamo dei mutaforma che hanno sviluppato la capacità di apparire umani per sfuggire ai Cacciatori. Viviamo nascosti nelle foreste remote, volando solo di notte, dispiegando le ali quando nessuno può vederci. Siamo Draki. Io mi chiamo Jacinda e sono il tesoro del mio branco, l’unica capace di soffiare ancora fuoco. Ma dopo aver infranto per l’ennesima volta le regole che proteggono la vita della nostra comunità, sono stata costretta a fuggire insieme a mia madre e mia sorella. Ci siamo sepolte vive in un’anonima cittadina, dove sono costretta a mantenere l’aspetto umano con il rischio di dimenticare la mia vera natura. Finché non mi sono ritrovata nella stessa scuola del mio Cacciatore. È possibile una simile coincidenza? Oppure questo bellissimo e pericoloso ragazzo non è quello che la sua famiglia vorrebbe far credere?

La mia Recesione:
Senza dubbio Firelight è un libro che va al di là della tendenza attuale in cui i libri sono incentrati su storie di vampiri o licantropi che siano.
Si perché Firelight non parla di questo ma di Cacciatori e Draki.
Ma chi sono i draki? Semplicemente mutaforma che discendono dai draghi e che col tempo hanno sviluppato la capacità di apparire umani per mascherare la loro vera natura ai cacciatori. Non mi soffermo a spegare questi ultimi perché dal nome si capisce tutto.
E qui si inizia a parlare di Jacinda, l'unica sputafuoco del suo clan da oltre quattro secoli, quindi per questo motivo ha molti doveri nei confronti del clan nonostante lei voglia essere una comune draki.
Il clan infatti vuole che Jacinda si unisca al figlio del maschio alfa, Cassian, per dare una discendenza draki in grado di sputare fuoco.
Tuttavia a causa delle rigide regole del clan, la madre di Jacinda decide di fuggire con le due figlie per dare loro una vita da umane, cosa che Jacinda non vuole assolutamente.
Perché Jacinda "non può vivere senza volare. Senza il cielo e la terra umida che respira".
Nella scuola della nuova città Jacinda incontra Will, il cacciatore che, il giorno in cui la giovane draki aveva infranto le regole, la salvò.
E tra i due inizia a nascere qualcosa ma Jacinda potrò sfuggire dal suo destino di draki sputafuoco?
La prima parte del libro si incentra fondamentalmente sul dolore che Jacinda prova per aver lasciato il clan e per paura di far sfiorire il suo draki come ha fatto sua sorella e sua madre.
La seconda parte invece si basa sulla vita di Jacinda nella nuova cittadina e dal suo rapporto con Will, il quale sembra essere attratto da lei, e su come la giovane ragazza cerchi di nascondere la sua natura draki quando lui è nei paraggi.
Il finale lascia il lettore con il fiato sospeso: che cosa succederà a Jacinda una volta tornata nel clan? Una domanda che ci perseguiterà fino alla pubblicazione di Vanish.
Ma parliamo dei personaggi: Jacinda è ribelle, vuole vivere la vita secondo le sue regole e non secondo le regole imposte da altri, ed il suo caratterino, così come le sue scelte, non farà altro che creare guai.
D'altra parte Will incarna il classico ragazzo misterioso ma allo stesso tempo dolce che è diverso dal resto della sua famiglia di Cacciatori.
Indimenticabile è la scena in cui Will salva Jacinda, trasformata in draki, ed il loro secondo incontro nella scuola pubblica: basta uno sguardo e tutto il mondo di Jacinda viene sconvolto.
Insomma la storia d'amore di Romeo e Giulietta in versione paranormal romance.
Un appunto che faccio alla Jordan è quello di aver lasciato in secondo piano personaggi come Cassian ed il clan stesso quando Jacinda insieme alla madre e alla sorella sono fuggite. Magari avrei focalizzato per un attimo le attenzioni sulle reazioni dei vari componenti del clan dopo aver scoperto la loro fuga.
Nonostante questo Sophie Jordan riesce a descrivere in maniera minuziosa le scene e le azioni dei personaggi rendendo la scrittura scorrevole e coinvolgente che rende Firelight uno young adult fuori dal comune sebbene venga mantenuto il classico triangolo amoroso.

VOTO:
Grande aggiunta alla mia biblioteca, lo consiglio davvero

1 commento:

  1. Adoro questa autrice e questo romanzo mi piace tanto,la figura di Jacinda è indimenticabile!

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)