Cerca nel Blog

martedì 17 gennaio 2012

Sulle ali di un angelo - Becca Fitzpatrick - Recensione

Titolo: Sulle ali di un angelo
Autrice: Becca Fitzpatrick
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Pagine: 350
Prezzo: 17,00 €
Sinossi:
La guerra fra Nephilim e angeli caduti, nutrita dall'odio e dal disprezzo, rischia di uscire dai confini entro cui era stata confinata per travolgere gli esseri umani. Le incomprensioni fra Nora e Patch sono finite, anche se per i due giovani amanti le prove si fanno sempre più difficili. È arrivato il momento che a lungo hanno cercato di rimandare, quello in cui è necessario affrontare i segreti nascosti nell'oscuro passato di Patch, ricongiungere due mondi inconciliabili, decidere se cedere al tradimento oppure alla fiducia. E il tutto in nome di un amore che trascende i confini fra cielo e terra. Armati solo della propria fede l'uno nell'altra, la ragazza e il suo angelo custode sono chiamati a una sfida disperata: la battaglia contro ciò che ha il potere di distruggere tutto quello per cui hanno lottato.

La mia Recensione:
Il terzo capitolo della saga della Fitzpatrick è quello che senza alcun dubbio mi ha entusiasmato di più.
Infatti mentre ne "Il bacio dell'angelo caduto" dovevamo ben capire il rapporto tra Nora e Patch, e in "Angeli nell'ombra" quali fossero le intenzioni "sentimentali" di Patch, nel terzo capitolo l'azione è centrale.
"Sulle ali di un angelo" infatti si apre con Nora che si risveglia dopo tre mesi di prigionia e si ritrova in un cimitero senza ricordarsi gli ultimi cinque mesi della sua vita, Patch compreso.
Per questo motivo la prima parte del libro è incentrata sulla ricerca di quel pezzo di memoria andato perduto, sulla ricerca della verità che tutti, o quasi, le nascondono volontariamente e non, o la distorgono a loro favore, come ad esempio quell'odiosa di Marcie.
La Fitzpatrick è riuscita a trasmettermi l'ansia di Nora e a farmi rimanere sulle spine fino a quando non incontra di nuovo Patch, o meglio Jev, che, come al solito, riesce a toglierla da una brutta situazione con un angelo caduto.
Nonostante la perdita di memoria, Nora avverte qualcosa quando le vengono dette determinate parole come ad esempio "angelo" o "Patch" ma è soprattutto grazie ad una vecchia conoscenza, Scott Pranell, che Nora riesce a ricostruire pezzo dopo pezzo la sua vita degli ultimi cinque mesi e quindi, finalmente, riesce a ricongiungersi a Patch.
Vi lascio immaginare la felicità che ho provato quando Nora e Patch si sono ricongiunti e la conseguente scena a casa di Patch (ma non pensate male perché benché Patch desideri con tutto se stesso Nora, sa aspettare che la ragazza sia pronta)!
Insomma il loro è un amore che va oltre la memoria!
Tuttavia insieme dovranno affrontare una volta per tutte Hank Millar, che con i suoi trucchetti cerca di nascondere ciò che vuole veramente, e Nora dovrà cercare di conciliare due mondi opposti: quello degli angeli e quello dei Nephilim.
Vi chiederete: "per quale motivo"? Ovviamente per amore, per un amore che va al di là delle differenze di razza.
Nel terzo libro della saga Nora finalmente tira fuori unghie e carattere per riscoprire se stessa e per ritrovare il suo Patch che qui fa uscire la sua "oscurità" per difendere colei che ama.
Ma adesso parliamo dell'autrice: ancora una volta la Fitzpatrick non mi delude per niente, anzi, continua a stupirmi man mano che la saga va avanti.
La scrittura è scorrevole, il libro è leggibile tutto d'un fiato (non per niente l'ho letto in due ore ^^ ).
Non ho trovato nessuna parte noiosa, anzi, proprio il contrario: riesce ad intervallare attimi di tensione e di azione, con attimi di intimità tra i due protagonisti fino ad arrivare al finale che come al solito lascia il lettore con il fiato sospeso.
E adesso che cosa succederà a Patch e a Nora? Per scoprirlo dovremo attendere il quarto ed ultimo volume della saga che spero che esca il più presto possibile perché tutta questa tensione mi sta mettendo in agitazione!

Voto:
Libro perfetto da leggere assolutamente

3 commenti:

  1. Già con la copertina sono morta, non parliamo del romanzo. Becca non mi ha mai deluso.

    RispondiElimina
  2. Questo romanzo mi ha davvero emozionata! inizialmente ero un pochino scettica però poi sono stata rapita dalla storia. mi ha lasciato con il fiato sospeso fino all'ultimo e posso affermare con sincerità che mi ha davvero fatto impazzire.

    RispondiElimina
  3. Ho amato questa saga e anche secondo me il terzo capitolo è il migliore in assoluto *^*

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)