Cerca nel Blog

venerdì 4 maggio 2012

Recensione de "Il sigillo di ametista" di Cristiana Verazzo


Titolo: Il sigillo di ametista
Autrice: Verazzo Cristiana
Prezzo: € 19,50
Pagine: 437
Editore: Gruppo Albatros Il Filo (collana Nuove voci)
Sinossi:
Una bicicletta corre nella notte e mira dritta alla solitudine di un piccolo appartamento in periferia. Ha fatto tardi anche stasera, Amethyst, servendo ai tavoli di un piccolo pub di Burley e ora è ansiosa di raggiungere il suo rifugio vuoto d'affetti. Improvvisamente però, proprio nel cuore della New Forest, un daino le taglia la strada e la ragazza finisce rovinosamente in terra; poi è un susseguirsi di eventi confusi, un soccorso immediato, due voci possenti, roche e severe che si ringhiano contro, "non ho sentito il suo odore!" e ancora, mani calde che come un balsamo miracoloso alleviano il dolore, il silenzio, il buio, il risveglio nel suo letto, le medicazioni.

L'autrice:
Cristiana Verazzo nata ad Albenga (Sv) il 30/01/1972, all'età di 3 anni trasferitasi ad Aversa(Ce) dove tuttora vive. Diplomata come maestra d'asilo e acconciatrice professionale, è casalinga, sposata e madre di un bimbo di 7 anni. Nel gennaio 2012 pubblica con la Casa Editrice Albatros "Il sigillo di ametista", libro fantasy ricco di colpi di scena, è la prima pubblicazione, ma anche il primo lavoro di scrittura.

Booktrailer:



Recensione:
Devo ammettere che la prima cosa che mi ha colpito di questo libro è stata la copertina, diversa dalle altre, semplice eppure così carica di significato e di un inspiegabile magnetismo.
Quando poi ho letto la trama mi sono detta che questo era il libro adatto a me.
Avevo bisogno di uscire dai soliti libri che ormai circolano, alcuni addirittura fatti con lo stampino. Ma non mi voglio dilungare con una critica sulla mancanza di originalità di alcuni autori, quello al massimo lo farò in un post a parte.
Vi basti sapere che “Il sigillo di ametista” è qualcosa di estremamente originale.
Il libro si apre con la monotona vita della protagonista, Amethyst, divisa tra lo studio ed il lavoro nel pub per mantenersi, in cui Jeff, l’amico “apparentemente” gay, cerca in ogni modo di aiutarla.
Ma la vita della nostra protagonista viene sconvolta quando, tornando verso casa in bici, le taglia la strada un daino, facendole perdere il controllo e finendo rovinosamente a terra, riportando più ferite di quante ne possa percepire ella stessa.
Ed è qui che avviene il primo incontro con Gabriel che, insieme al suo capo, Michael, la riporta a casa e le cura le ferite. Gabriel dovrebbe sparire per sempre dalla vita di Amethyst ma non sarà per niente così perché lui si è legato sentimentalmente a lei. Ma Gabriel non è un comune umano ma un essere “sovrannaturale” dotato di particolari “abilità”.
E la vera avventura comincia proprio qui, perché anche Amethyst è dotata delle stesse abilità ma non solo questo. Per non incappare in enormi spoiler non vi dirò altro della trama!
Veniamo ai protagonisti di questo libro.
Ho adorato la protagonista, abbandonata dai genitori in un orfanotrofio e cresciuta senza mai avere veri amici. Solo Jeff riesce a starle accanto, anche se il più delle volte, soprattutto dopo l’incontro con Gabriel, ha iniziato a darmi sui nervi il suo voler essere sempre presente tra loro due. Comunque tornando ad Amethyst, si riesce a percepire il cambiamento di carattere che avviene durante tutta la storia, e, anche grazie alla “Sacerdotessa” che è in lei, riuscirà a diventare più matura e a sviluppare le sue abilità nel migliore dei modi.
Il rapporto che ha con Gabriel è coinvolgente, passionale e, a tratti, possessivo, basti pensare alle scenate di gelosia causate prima da Jeff e poi dal vampiro Caleb, che ha portato alla rottura tra i due, seppur per pochissimo tempo, visto che dopo torneranno insieme, più innamorati che mai con una “sorpresa”, che ovviamente non vi dirò!
Il finale, l’atteso finale, lascia spazio ad un seguito che personalmente non vedo l’ora di leggere perché sono sicura che non deluderà mai e poi mai le mie aspettative.
La scrittura è semplice e le emozioni provate dai singoli personaggi arrivano direttamente al cuore del lettore che prova, insieme a loro, amore, gelosia, dolore, rabbia e passione.
Insomma, se siete stanchi dei soliti libri triti e ritriti, leggetevi Il sigillo di ametista di Cristiana Verazzo, un fantasy che porterà al lettore una vera e propria ventata di novità ed originalità!

VOTO:
Grande aggiunta alla mia biblioteca, lo consiglio davvero

3 commenti:

  1. Adoro la scrittura di Cristiana, a dire il vero adoro anche lei! E' una persona gentile, appassionata, sensibile e altruista come pochi e tutto questo traspare nelle sue opere, non vedo l'ora di gustarmi qualcosa di nuovo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un tesoro, Giulia! Tante coccole e bacini!

      Elimina
  2. Il titolo mi ha incuriosita. Amore e fantasy sono i giusti ingredienti per allietare queste giornate settembrine ;) messo in lista per il prossimo rifornimento!

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)