Cerca nel Blog

giovedì 26 luglio 2012

Recensione de L'amore immortale di Sabrina Benulis

Recensione di Yvan Argeadi
AUTORE: Sabrina Benulis
CASA EDITRICE: Newton Compton
PREZZO: 9,90€
DATI: 384 p.
Sinossi:
Fin da bambina, Angela Mathers è perseguitata da visioni soprannaturali: affascinanti creature alate popolano i suoi sogni e la ossessionano, senza darle tregua. Tanto da spingerla a tentare il suicidio, più volte e in molti modi diversi, ma sempre senza successo: pare proprio che Angela non possa morire. Quando viene dimessa dall’istituto di igiene mentale dove è in cura, la ragazza si iscrive all’Accademia Westwood di Luz, esclusiva università vaticana, decisa a iniziare una nuova vita. Ma Luz non è affatto una cittadina tranquilla come sembra: ombre inquietanti si aggirano per le strade in cerca di qualcosa e Angela, con le sue cicatrici e i suoi capelli rosso sangue, non passa inosservata… Divisa tra un nuovo amore che sta sbocciando e le sue antiche ossessioni, Angela dovrà affrontare la verità su se stessa, perché potrebbe essere proprio lei l’“Insanguinata” di cui parlano le profezie, l’unica creatura in grado di accedere al misterioso libro dell’arcangelo Raziel, decidendo così il destino di angeli e demoni, del Paradiso e dell’Inferno.


Recensione:
Cosa fareste voi se fin da bambine un principe azzurro, o un bellissimo e magnetico angelo in questo caso, fosse il centro dei vostri sogni ricorrenti?
Bhè forse, nel primo caso, uscireste di casa ed andreste alla ricerca dell'uomo perfetto, ma nel secondo caso? Per Angela, giovane ragazza senza ormai più né famiglia né amici in vita e senza nulla da perdere, il suicidio per ricongiungersi definitivamente al bellissimo Isfrael, l'angelo dei suoi sogni, sembra essere l'unica soluzione possibile... o dovremmo dire, impossibile.
Già perché per sua sfortuna, Angela è praticamente immortale. Ogni suo tentativo di suicidio  si risolve con un fallimento. Dalla pugnalata, che manda in pezzi la lama dei coltello che stringeva nella mano, ai colpi di pistola, il suo corpo sembra essere come protetto da una sorta di scudo. Ma eretto da chi?
A causa della sua natura di Insanguinata ( ragazzi dotati di doti soprannaturali ) viene praticamente rinchiusa in un istituto di proprietà del Vaticano, costruito allo scopo di monitorare streghe e Insanguinati nella ricerca della terribile Archon, la Rovina, il flagello dell'umanità il cui avvento era stato profetizzato all'inizio dei tempi.
Ed è proprio in questo istituto che Angela conoscerà Kim, novizio di bell'aspetto che nasconde un segreto riguardante la sua vera natura, e ne è attratta. Farà anche la conoscenza della diabolica Stephanie, strega potente abbastanza dall'essere riuscita ad evocare un demone che le fa da guardia del corpo ( e da genitore adottivo ) e che ambisce ad essere la vera Archon, Nina, una ragazza emarginata con il dono di vedere i morti, e Sophia, letteralmente una ''bambola di pezza'' come viene definita e trattata da tutti per via della sua indole apatica e indifferente verso il mondo che la circonda. E non solo...
Tra le mura di questo antico istituto infatti, celati nelle profondità delle tenebre, dimorano entità che la mente di Angela non avrebbe mai immaginato potessero esistere veramente. A partire da una spaventosa creatura divoratrice di umani che miete vittime in tutta l'isola e che sembra essere sotto il controllo di Kim. E chissà che oltre i cancelli di questa struttura non si nasconda anche l'angelo dei suoi sogni, il potentissimo Israfel, sceso sulla Terra per ritrovare il ''Libro di Raziel'', insieme al suo amore perduto eoni addietro.
Queste sono le premesse di questo romanzo, primo di una trilogia ancora in fase di sviluppo, che vede la protagonista muoversi tra Cielo, Terra e Inferno, in una disperata lotta contro il tempo e contro il male per trovare il misterioso libro che angeli e demoni cercano per avere la meglio gli uni sugli altri, e scoprire finalmente la vera identità della tanto temuta Archon, destinata a volgere l'ago della bilancia in favore dell'uno o dell'altro schieramento. Ma la sorte è ingannevole, la verità non è mai semplice come si crede, e nello stesso Inferno vi sono differenti schieramenti che patteggiano chi per Archon, e chi per il Diavolo. Perché Archon è una, ma due possono essere la Rovina, le eredi del trono degli Inferi.

Per me, alla ricerca di un libro che uscisse dagli stereotipi che dominano il mercato, iniziare a leggere questo libro mi aveva lasciato un pò scettico, specialmente leggendo le recensioni che ne facevano i blog in giro per la rete. Ed invece proprio in questo momento mi ritrovo a maledire il fatto che il secondo romanzo non sia ancora uscito, e che non riesco a trovare un altro libro che mi interessi al pari di questo.
Il modo di scrivere di Sabrina Benulis, e il modo magistrale con cui alterna attimi angoscianti e lenti a ritmi ben più frenetici, così come il carisma e il carattere proprio che è stata capace di dare ad ognuno dei personaggi della storia, primo tra tutti a parer mio l'angelo Israfel, quanto di più magnetico e divino io abbia mai visto, i continui capovolgimenti di fronte in una storia dove solo alla fine diventa chiaro che nessuno è amico di nessuno, ed il finale sinistro e originale mi hanno lasciato senza fiato, stupendomi dalla prima all'ultima riga.
Certo qualcuno potrebbe obiettare che è fin troppo confusionario, ed in alcuni passaggi ammetto che io stesso ho faticato a seguire il filo logico della trama, ma basta un pò di attenzione e di interesse suscitato dalla magnifica ragnatela di eventi perfettamenti concatenati tra loro che l'autrice è stata capace di tessere, che il romanzo svetterà in testa alle vostre classifiche personali, ve l'assicuro.
Mi sono approcciato al genere fantastico solo di recente, e già lamentavo una somiglianza disarmante tra tutti i libri che vi sono in circolazione, addirittura parevano essere stati prodotti con il medesimo stampino. Non è facile trovare, in un genere come questo, qualcosa di veramente attraente, immersivo, originale, che sappia distinguersi un minimo dalla massa e che a mano a mano che leggi i continui colpi di scena ti lasciano con la bocca spalancata. Già, non è per nulla facile, ma se è ciò che state cercando, vi suggerisco caldamente il romanzo della Benulis.

VOTO:
Grande aggiunta alla mia biblioteca, lo consiglio davvero

1 commento:

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)