Cerca nel Blog

mercoledì 29 febbraio 2012

Petizione Letteraria per avere le pubblicazioni quadrimestrali dei Dark Hunters in Italiano

La petizione è stata proposta dalle ragazze di Romanticamente Fantasy.

Fan dei Dark Hunters, fate sentire la vostra voce!
L'anno scorso la Fanucci Editore ci avevano fatto sognare con l'idea di una pubblicazione quadrimestrale dei libri di Sherrilyn Kenyon. Purtroppo però i libri continuano tutt'oggi ad uscire con una cadenza più o meno semestrale, e spesso sono soggetti a slittamenti.
In America i libri sono molto più avanti con la pubblicazione. Senza contare le storie brevi, la guida, ed anche il dodicesimo libro, Anche i Diavoli Piangono, già pubblicato in Italia quando la Fanucci era ancora un marchio della Rizzoli, siamo ugualmente indietro di ben quindici libri (per il momento).
Andando avanti di questo passo, e considerando che in America ne pubblicano di media uno nuovo all'anno, arriveremmo a vedere la fine della serie in circa 11 anni!!!!
Direi che sono un pò troppi.
Con questa petizione, vogliamo ricordare alla casa editrice la vecchia idea della pubblicazione ogni 4 mesi, chiedendo che venga finalmente applicata. Se non altro, per evitare la perdita d'interesse da parte dei fan che potrebbe verificarsi con l'eccessivo prolungamento delle pubblicazioni. Questo sia per far contenti i fan, che per evitare perdite economiche alla casa editrice.

CLICCATE QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE!

Le ragazze chiedono ai vari blogger una mano per divulgare la petizione mettendo questo bannerino

Image and video hosting by TinyPic

Anteprima di Blood magic di Tessa Gratton

Buongiorno cari lettori! Oggi vi voglio parlare di un paranormal romance che farà vivere il brivido oscuro della magia nera.
Una storia travolgente che mescola come ingredienti magici amore, mistero e stregoneria.
Il romanzo è già stato venduto in 18 paesi, tra cui Inghilterra, Francia, Germania e Spagna. Blood Magic è un vero e proprio fenomeno mondiale che si è alimentato tramite il web. Centinaia di recensioni entusiaste su Amazon e su Good Reads.


Titolo: Blood magic
Autrice: Tessa Gratton
Casa editrice: Piemme Freeway
Pagine: 360
Prezzo: € 16,00
Uscita: 6 marzo
Sinossi:
Silla è disposta a tutto pur di scoprire cosa è successo davvero la notte che i suoi genitori hanno perso la vita, anche a provare gli incantesimi del misterioso libro trovato all’improvviso sulla soglia di casa sua. E poi c’è Nick, il ragazzo che ha incontrato nel cimitero di fianco a casa: anche lui nasconde un segreto e conosce la magia. Uniti dal destino e da una fortissima attrazione, Nick e Silla dovranno combattere contro la presenza oscura che vuole entrare in possesso del libro e di tutto il suo potere.

“L’amore sepolto nei cimiteri e il linguaggio sussurrato del sangue. Adoro questo libro.”
Maggie Stiefvater autrice besteller del New York Times con la serie Wolves of Mercy Falls

“La scrittura scorre in maniera travolgente disvelando l’incredibile storia.”
Recensione su Amazon.com

Tessa Gratton prima di diventare una scrittrice avrebbe voluto fare la paleontologa o la strega. Questo è il suo primo romanzo pubblicato in Italia. L’autrice è amatissima in rete, il suo sito è seguito da migliaia di fans http://tessagratton.com

martedì 28 febbraio 2012

"Io sono Heathcliff" di Desy Giuffrè

La scrittrice Desy Giuffrè esordirà con il romanzo Io sono Heathcliff edito dalla Fazi Editore.
Ecco la cover definitiva del libro ^^ Che ne pensate? Io la trovo molto bella!


Titolo: Io Sono Heathcliff
Autrice: Desy Giuffrè
Casa editrice: Fazi Editore
Pagine: 300 ca
Prezzo: 9,90 euro
Data di pubblicazione: 30 marzo 2012
Sinossi:

«Le rocce ne saranno custodi. La brughiera prigione. Finché una Figlia di Sangue non giungerà per ridare il sale alle loro ossa. E la terra non griderà più i loro nomi»

Elena Ray è una ragazza ricca e viziata, la sua apparente superficialità nasconde però le tipiche sofferenze adolescenziali. Damian Ludeschi è un affascinante ladro di strada, amante del pericolo e romantico sognatore, incapace di accettare l’abbandono del padre e di assecondare i voleri di uno zio violento e avido di potere. Le loro vite sembrano non avere nulla in comune, se non fosse per un’antica maledizione che lega entrambi alla vecchia tenuta conosciuta con il nome di Wuthering Heights, e ai loro storici proprietari: Catherine Earnshaw e il suo amato Heathcliff. Abbiamo imparato a conoscerli e ad amarli nel classico senza tempo Cime tempestose, che ha fatto palpitare tanti cuori, e ora li ritroviamo come spiriti disposti a tutto, anche ad appropriarsi delle vite dei due giovani protagonisti pur di avere una seconda possibilità di vivere il loro sfortunato e triste amore. Non sarà il destino a decidere per loro, ma il segreto custodito nell’epitaffio di una tomba, che dà vita al sequel fantasy di una delle storie più amate della letteratura inglese.

venerdì 24 febbraio 2012

Presentazione rubrica: Book to Movie


Buongiorno a tutti e benvenuti nella nuova rubrica Book to Movie! ^^

Procedo subito con lo spiegare in cosa consiste.
In questa rubrica saranno recensiti con cadenza settimanale i film o le serie tv tratti da libri, ponendo particolare attenzione alle differenze tra la versione cartacea e la pellicola, tenendo anche conto del contesto e degli anni che intercorrono tra l'una e l'altra.

A breve il primo post! ^^

domenica 19 febbraio 2012

Recensione di Damned di Claudia Palumbo


Titolo: Damned
Autore: Claudia Palumbo
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 416
Prezzo: €15,90
Sinossi:
Le canzoni non ti tradiscono ha detto Ligabue.
Ma le persone, a volte, sì. Cathy, occhi blu e una ciocca viola tra i capelli nerissimi, lo ha scoperto quando Mirko, il suo primo amore, l'ha irrimediabilmente ferita. È per questo che ha messo in valigia la sua chitarra e i suoi diciott'anni, e ha lasciato la sua Napoli per raggiungere la madre in Germania e cercare di rimettere insieme i pezzi del suo cuore. Ma non sa che a Madenburg, cupa cittadina tedesca, la sta aspettando il destino. Durante un concerto a scuola su di lei si posano gli occhi indagatori di Tristan e Konstantin Von Schaden, voce e basso della band del momento, i Damned. Due gemelli che si assomigliano per un solo particolare: la straordinaria bellezza. E il potere quasi ipnotico che i loro sguardi, e la loro musica, esercitano su Cathy. Tristan e Konstantin entrano nella sua vita, sconvolgendone ogni certezza: perché i due fratelli custodiscono un segreto celato al mondo da secoli, e la loro è una storia maledetta, e maledettamente affascinante. Quando Cathy, attratta da entrambi, capirà di amare davvero uno solo, scoprirà anche che non sempre l'amore basta. A volte s'intromette il destino, e quello di Cathy è di lottare contro il Male. E contro le creature dell'ombra come i fratelli Von Schaden.
Una scelta che solo il cuore può compiere, un duplice amore che sfida il tempo, una lotta epica e mortale tra il Bene e il Male: Damned è un romanzo che emoziona e cattura, una grande storia destinata a conquistare ogni lettore.


Avevo sentito parlare di questo libro in giro nel web e in molti lo avevano recensito in maniera positiva così mi sono detta “Perché no? Compriamolo”, anche se in realtà me l’ha regalato il mio fidanzato Yvan per il compleanno.
L’ho letto in due/tre giorni...no ok, l’ho letto in un giorno ^^” (che ci volete fare, sono una divoratrice di libri) comunque il punto non è questo, il punto è che, eccezion fatta per il finale semi-drammatico, Damned non mi era piaciuto poi così tanto.
Ho provato a rileggerlo una seconda volta ma ancora non è riuscito a convincermi del tutto e ora vi spiego il perché.
1)Ecco di nuovo il cliché della ragazza che si trasferisce nella nuova scuola in cui non conosce nessuno.
2)Genitori divorziati, uno che vive in Italia e l’altra in Germania (in cui si trasferisce Cathy, la protagonista) mi fanno ripensare subito a Twilight.
3)La protagonista, Cathy, tramite una ragazza conosciuta nella nuova scuola, conosce due fratelli cantanti che si riveleranno vampiri…e questo può farmi pensare a The Vampire Diaries con Elena, Stefan e Damon.
4)I fratelli appunto: uno è “buono”, l’altro è molto più strafottente e ribelle ma che alla fine si rivelerà il vero amore della protagonista.
5)Ed ecco l’altro cliché: la protagonista si innamora di entrambi i fratelli. Diciamo che Cathy può essere considerata l’eterna indecisa della situazione: insomma più volte durante la lettura avrei voluto prenderla per le spalle, scuoterla e dirle “Pensaci! Se pensi per la maggior parte del tempo a Konstantin, non ‘stare’ con Tristan”.
6)La protagonista è la prescelta, ovvero quella persona addestrata che deve combattere le forze del male ovvero i vampiri e altre strane creature. Questo ahimè fa pensare a Buffy the Vampire Slayer.
Lo stile dell’autrice è semplice, chiaro e riesce a farci immergere completamente nell’ottica dei tre protagonisti, ed una cosa che mi è piaciuta è l’impostazione del libro: infatti questo è scritto da tre punti di vista, quello di Cathy, quello di Tristan e quello di Konstantin e questo è un bene in quanto riesce a farti entrare nei punti di vista dei tre protagonisti.
E si può dire che l’autrice è riuscita a risollevarsi nel finale, anche se, almeno in parte in maniera tragica visto che uno dei protagonisti muore (ma non vi dico chi, per scoprirlo dovrete leggere il libro).

VOTO:
                                                                     e mezzo

venerdì 17 febbraio 2012

Recensione di Switched. Il segreto del regno perduto di Amanda Hocking


Titolo: Switched. Il segreto del regno perduto
Autore: Amanda Hocking
Prezzo: 12,00 euro
Pagine: 284
Editore: Fazi Editore
Collana: Lain
Sinossi:
Wendy Everly ha diciassette anni e un carattere insolitamente difficile. Vive con il fratello e la zia in una piccola, noiosa cittadina di provincia. La madre è ricoverata in una clinica psichiatrica, da quando ha tentato di ucciderla il giorno del suo sesto compleanno. È stato allora che Wendy le ha sentito pronunciare per la prima volta un'accusa terribile: di avere in qualche modo preso, alla nascita, il posto del suo vero figlio. Adesso le giornate di Wendy trascorrono pigre, tra un liceo dove non s'impara nulla di davvero eccitante e una vita sociale e familiare prevedibile e monotona, quando va bene. Wendy sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno e di cui lei non può ricordare l'origine. A offrirle una inquietante risposta sarà Finn, un affascinante ragazzo da poco in città che si manifesta una notte alla finestra della sua stanza. È infatti lui che le rivelerà la sua vera identità di changeling e le dischiuderà le porte di un mondo attraente e sconosciuto, duro e sconvolgente, e dove la magia è di casa. Un mondo percorso da insidie cui Wendy scopre dolorosamente di appartenere, e dove le è riservato un destino più grande di quanto lei possa immaginare.


Già prima dell’uscita di questo libro, primo volume della trilogia Trylle, aveva fatto parlare di sé e con essa la stessa autrice Amanda Hocking.
Infatti inizialmente il libro era stato rifiutato da parecchie case editrici così la Hocking decise di metterlo in versione e-book su Amazon.com e da qui partì il suo successo e le case editrici tornarono sui loro passi.
Ma non sono qui a parlare dell’excursus dell’autrice ma del libro in sé.
Se pensati di trovare vampiri o streghe avete sbagliato libro, perché in Switched fanno il loro ingresso i Troll, o come qui vengono chiamati Trylle, che sono completamente diversi dall’immaginario collettivo in cui appaiono brutti e deformi: qui infatti sono esseri dalla forma umana, bellissimi, con poteri speciali, la cui pelle assume una colorazione verdastra solo se stanno per molto tempo nel loro regno.
E la protagonista, Wendy, è una di loro, entrando nel particolare è la principessa dei Trylle, scambiata alla nascita con un bambino umano per assicurare una stabilità economica al regno.
Capirete voi che non mi è rimasta molto in simpatia né la regine Trylle, Elora, né la madre adottiva di Wendy, che aveva cercato di ucciderla perché accortasi che la bambina non era davvero sua.
Wendy si sente diversa dalle altre persone e ciò spiegherebbe il motivo per cui è stata espulsa da così tante scuole e, stranamente, non si sente per niente brutta, anzi, sa di essere carina ad eccezione dei suoi capelli definiti indomabili.
Ovviamente ricorre il tema del ragazzo nuovo nella scuola frequentata da Wendy che non fa altro che osservarla e seguirla: si tratta di Finn che ha come “unico” scopo quello di ricondurla nel mondo dei Trylle, abbandonando la famiglia adottiva composta dalla zia e dal fratello.
Ed ovviamente è da subito chiaro che tra i due nascerà qualcosa anche se Finn sembra molto distaccato. E così Wendy verrà catapultata nel regno dei Trylle dove sono in vigore durissime regole da rispettare. Proprio nel palazzo incontrerà il ragazzo con cui si era “scambiata” al momento della nascita e l’amore che prova per Finn crescerà sempre di più.
Tuttavia qualcuno sta tramando nell’ombra per distruggere il regno ed avere il potere ma di più non vi dico.
Allora questo libro lo posso dividere in tre parti: la parte ambientata nel mondo degli umani, la parte ambientata a palazzo che a mio parere è troppo lenta, e la parte finale ovvero il momento del ballo, dello scontro e della decisione di Wendy e tre le tre parti, ovviamente, preferisco l’ultima anche se nella prima parte mi è rimasto impresso il ricordo della scena del ballo scolastico e del comportamento di Finn nei confronti di Wendy.
Forse aver parlato troppo di questo libro ha creato molte, forse troppe aspettative da parte dei lettori, tuttavia devo dire che, eccetto i soliti cliché, la trama è originale, diversa dalle solite in cui i vampiri sono i dominatori della scena.
La scrittura è fluida in certi punti e lenta e a tratti forzata in altri ma se non altro l’autrice è riuscita a farci conoscere bene i personaggi tuttavia avrei approfondito di più il mondo dei Trylle, ma magari potrebbe essere affrontato negli altri due libri.
Il finale invece non è per niente scontato, sia per quanto riguarda Finn che per quello che concerne la decisione di Wendy.
Non ci resta che aspettare il secondo volume della serie sperando che ci dia le risposte alle domande che il finale ci ha lasciato.

VOTO:
e mezzo
Non c'è male, lettura piacevole

venerdì 3 febbraio 2012

Il tiranno di Valerio Massimo Manfredi - Recensione a cura di Yvan Argeadi


TRAMA

406 a.C., Cartagine invade le colonie greche della Sicilia. Ad una ad una, le città vengono espugnate, le popolazioni deportate, e il suolo siculo si sarebbe macchiato presto del sangue dei suoi stessi abitanti.
Un uomo solo possedeva le capacità decisionali e le doti strategiche per fronteggiare il temibile nemico, il suo nome era Dionisio, ex ufficiale dell'esercito siracusano agli ordini di Ermocrate.
Dotato di spirito combattivo, grande intuito, pensiero laterale e una dialettica demagogica formidabile, il giovane ufficiale vedeva, nella democrazia, il più grande ostacolo alla salvaguardia della sua terra natia, costantemente sotto attacco dalle milizie cartaginesi giunte dal nord Africa.
Affinchè una decisione in ambito militare potesse essere messa in atto con effetto imediato, occorreva scavalcare assemblee, giunte, votazioni e pareri popolari, e instaurare una dittatura mirata più che altro a preservare la grecità della Sicilia che a sottometterne gli abitanti. E così avvenne.
In pochi anni Dionisio riuscì ad eliminare ad uno ad uno tutti i suoi oppositori politici, e a dar vita a un autocrazia che si estese in breve in tutto il sud Italia.
Dionisio passò alla storia come un Tiranno er via della durezza con cui trattava i suoi nemici, gli oppositori e chiunque non condividesse la sua visione del mondo.
Apportò numerose innovazioni in ambito militare, creando nuove terribili macchine da guerra come le catapulte e una nuova micidiale flotta d'attacco, fece erigere attorno a Siracusa la più imponente e impenetrabile cinta muraria che si fosse mai vista fino a quel momento, e dopo un finto accordo con i Cartaginesi, li ricacciò dal territorio siculo riaffermando la supremazia dei greci.
Dionisio non si impose solo in ambito militare, ma anche in campo artistico e culturale le sue passioni ebbero un notevole influsso.
Insomma un tiranno certo, ma senza il quale il destino di un intera nazione sarebbe stato segnato.

RECENSIONE

Questa è a grandi linee la trama de Il Tiranno di Valerio Massimo Manfredi, archeologo e scrittore di fama internazionale di cui ho già ampiamente parlato in questa sezione del blog.
Il libro risulta scritto con un linguaggio raffinato ma al contempo scorrevole. Manfredi è stato capace di infondre nel protagonista un carisma davvero notevole ( seppur non all'altezza di quello di altri eroi storici da lui raccontati ), e di trattare temi di politica anche odierni capaci di catturare l'attenzione del lettore e indurre a serie riflessioni.
I colpi di scena non mancano, lo stile Manfrediano è riconoscibile fin dala primo quarto di pagina e se siete appassionati di storia questo libro, pur non essendo a parer mio un capolavoro indimenticabile, fa certamente al caso vostro. Un buon romanzo, molto accurato dal punto di vista dell'attendibilità storica ( e come potrebbe essere altrimenti? stiamo arlando di un libro scritto da Manfredi ), capace di farvi immergere perfettamente in quella mentalità retorica che da sempre caratterizza i più grandi tiranni della storia.

VOTO:
Non c'è male, lettura piacevole

Yvan Argeadi

giovedì 2 febbraio 2012

Presentazione rubrica "Phrase of the Month"


L'Atelier sta lavorando a un'iniziativa interessante che coinvolgerà tutti i visitatori del blog.
Ogni mese saranno proposte delle frasi a tema (citazioni più o meno famose) che potranno da voi essere votate.
La frase che otterrà più voti rimarrà poi esposta nella home del blog fino al mese successivo e vi accoglierà ad ogni vostra visita.

Ma per permettervi di essere attivi nel blog abbiamo pensato di coinvolgervi anche nella scelta delle frasi stesse.
Chi vuole, una volta comunicato il tema, può suggerirci delle frasi da inserire nella scaletta da votare.
Come è ovvio un utente non potrà poi scegliere tra tutte le fasi “in gara” quella che ha proposto.

A breve arriveranno le citazioni del mese di febbraio.
Una volta comunicato il tema avrete tempo solo un paio di giorni per suggerire le vostre citazioni.

Estrazione del vincitore del giveaway "Switched. Il segreto del regno perduto" di Amanda Hocking

Buon pomeriggio a tutti!
Eccoci arrivati all'estrazione del tanto acclamato Switched di Amanda Hocking!


Il vincitore del Giveaway è


Complimenti a Brulant )O( Saga, ti contatterò per email! ^^

Al prossimo giveaway!!!