Cerca nel Blog

sabato 20 aprile 2013

Recensione Bianco e Nero - Il potere dei draghi di P. Marina Pieroni

Recensione a cura di Diletta Brizzi


Titolo: Bianco e Nero - Il potere dei draghi
Saga: Le cronache di Arret #1
Autrice: P. Marina Pieroni
Formato: Kindle
Pagine: 436
Prezzo: 2,68€
Trama:
E se il principe non fosse azzurro? Ma nero come la notte?
A questa domanda si troverà a dover rispondere Serenia, giovane principessa delle Terre di Arret.
In un mondo che è fuori dal tempo conosciuto ...
In un mondo che è fuori dallo spazio conosciuto ...
Arret è una terra dove la magia è scomparsa da venti lunghi anni, e con essa anche i draghi. Nessuno lo ricorda, ad eccezione di poche persone particolarmente dotate, che hanno tentato di celare tutti gli indizi e tutti i riferimenti.
La principessa Serenia vive una vita abbastanza tranquilla, finché sarà costretta a fare i conti con il ruolo che ricopre. Gilbert il principe nero, bello e tenebroso, sceglierà proprio lei come sua sposa, nonostante lei tenti di evitare il matrimonio a tutti i costi. La prima notte di nozze con Gilbert non è certo di miele, il principe abusa di lei, nonostante la ragazza desideri accontentarlo, e le violenze aumenteranno, portando Serenia in un abisso di disperazione. E’ chiaro alla ragazza che suo marito nasconde un terribile segreto ma impiegherà diverso tempo per scoprire di cosa si tratta.
Il rapporto tra Gilbert e Serenia evolverà di giorno in giorno finché, durante una passeggiata a cavallo, lui sarà costretto a rivelare il suo segreto. Serenia si accorgerà con stupore di non provare alcuna repulsione, anzi, la scoperta l’attrarrà a lui ancora di più. Ma sarà proprio la loro unione così forte a liberare i poteri dei draghi rimasti assopiti.
Da quel momento la scena cambia completamente. Serenia sarà costretta a fuggire dal castello e a vagare per le Terre di Arret per imparare ad usare il potere dei draghi. La magia si insinuerà nel mondo pian piano, fino a dirompere con grande forza.


Recensione:
Devo essere sincera, non pensavo che questo libro mi tenesse incollata al mio Kindle per così tanto tempo: mi ha coinvolta ed emozionata.
I personaggi sono ben caratterizzati, a partire dalla differenza tra le tre sorelle: pacata una, vanitosa l'altra e poi arriviamo a Serenia, l'anticonformista, la ribelle oserei dire.
Per poi passare al principe nero, Gilbert, che è colui che mi ha affascinato più di tutti, o meglio mi ha affascinato il suo bipolarismo: all'inizio cinico, freddo e crudele, poi a poco a poco il comportamento nei confronti di Serenia cambia drasticamente, arrivando addirittura a proteggerla dal ritorno del vecchio re, per poi giungere al finale in cui appare di nuovo spietato. Spero che l'autrice approfondisca questo suo cambiamento nel prossimo libro.
Serenia matura nell'arco della storia, anche perché porta con sé un fardello abbastanza "pesante". L'unica cosa che avrei evitato è il voler mettere nel libro il solito triangolo amoroso, seppur di breve durata.
Nonostante il libro sia un epic fantasy, ritroviamo alcune caratteristiche non fantastiche come le stesse danze durante il ricevimento nel palazzo nero. L'autrice in una nota alla fine del libro fa notare che queste cose sono state volute, tuttavia avrei preferito forse che venisse usata più l'immaginazione.
Per quanto riguarda l'ambientazione, è ben fatta, le descrizioni sono abbastanza dettagliate e sembra davvero di essere catapultati in quei luoghi.
Unica cosa che non ho ben capito è il periodo storico.
L'autrice non usa termini ricercati, scrive in modo semplice, chiaro e comprensibile, sa parlare bene dei momenti di calma e dei momenti un po' più violenti, come ad esempio la violenza subita da Gilbert nei confronti di Serenia.
Il tema principale del libro è il risveglio del potere bianco di Serenia, che la condurrà in un viaggio avventuroso insieme alle sorelle e ad amici di vecchia data e nuovi. Ed è proprio questo il sentimento che prevale: l'amicizia, l'affetto e soprattutto l'amore di Serenia nei confronti di Gilbert. Serenia è disposta a tutto pur di "liberare" Gilbert dall'influenza del re nero.
Un libro piacevole, che mi ha tenuta incollata fino a quando non sono arrivata alla fine.

VOTO:

Ritengo che l'autrice possa fare davvero meglio, questo era un banco di prova, un inizio. Lettura piacevole

Firma D photo sfondo_biancosa.jpg

5 commenti:

  1. Io l'ho adorato questo libro sopratutto Gilbert... non vedo l'ora che esca il continuo ^_^

    RispondiElimina
  2. L'ho letto anch'io e mi è piaciuto davvero tanto!

    RispondiElimina
  3. Effettivamente mentre leggevo anche le scene di Serenia, quelle durante il viaggio per intenderci, mi chiedevo sempre "ma Gilbert cosa starà facendo?" e con la scena finale mi sono data una risposta XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissimo libro acquistato ancora prima delle pubblicita,ma si merita di essere conosciuto perche io l ho trovato fantastico.paesaggi veramente reali e personaggi spettacolari(del quale io amo gilbert)molta avventura con una storia d amore che spero sbocciera nel prossimo libro...BELLO...

      Elimina
  4. la trama non sembra male, purtroppo di libri che parlano di draghi non ce ne sono molti e la saga di Eragon è finita in modo alquanto deludente, secondo me nemmeno l'autore sapeva come concludere alla fine-.-
    purtroppo questo libro non l'ho mai beccato mentre leggevo trame su trame, grazie per la novità^^ non vedo l'ora di comprarlo.

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)