Cerca nel Blog

mercoledì 29 maggio 2013

Recensione Lacrime di Sangue di Anna Grieco


Titolo: Lacrime di Sangue
Autrice: Anna Grieco
Editore: selfpublished
Prezzo: 0,92€
Trama:
Nikos, grande eroe greco che partecipa alla spedizione contro Troia, una notte viene trasformato in vampiro da Empusa, figlia di Ecate. Maledetto dalla vampira immortale, perché si rifiuta di condividere con lei il proprio destino, all’improvviso il guerriero si ritrova senza né più anima né affetti. L’ira della dea si abbatte sul suo villaggio, non risparmiando uomo, donna o bambino.
“Solo l’amore di una donna che ti amerà nonostante la tua oscura natura, potrà restituirti una vita da mortale” gli rivela Empusa.
Ci vorranno tremilacinquento anni prima che Katherine, la predestinata, incroci il cammino di Nikos. Tre millenni prima che il Fato finalmente si compia.
Link per l'acquisto:



Recensione:
Chi l'avrebbe mai detto che sarei tornata ad apprezzare i vampiri in questo modo? Io no di certo.
Invece devo dire che Lacrime di sangue mi ha piacevolmente colpita.
Protagonista della vicenda è Nikos, antico eroe greco che, per il suo fascino, viene avvicinato dalla figlia di Ecate, Empusa, che lo vuole rendere immortale in modo da poter dominare insieme l'umanità. Empusa però non si aspettava di certo un rifiuto e proprio per questo motivo maledice Nikos:

"Io, Empusa, ti maledico, Nikos. D'ora in avanti sarai costretto a vagare nell'oscurità sino alla fine dei tempi. Non troverai né pace né asilo e coloro che ami morranno per mano mia. Ma tua sarà la colpa. [...] Nondimeno, se riuscirai a trovare un'anima pura, una donna che saprà dimostrare di amarti nonostante la tua oscura natura, allora la maledizione si spezzerà."

Nikos dovrà quindi vagare per il mondo per ben tremilacinquecento anni, costretto a rimanere nell'oscurità a causa della sua natura vampira, almeno fino a quando non incrocia il cammino di Katherine e, fin dal primo momento in cui l'ha sentita cantare, sa che è lei la prescelta a poter spezzare la maledizione. A causa di una tentata aggressione, Nikos decide di intervenire a favore della donna, la quale capisce subito quale entità ha di fronte, ma non si spaventa. Si fida di lui.
Ed è proprio per questo motivo che, messa di fronte a una scelta dalla stessa Empusa, deciderà di percorrere una via rischiosa. In fondo per amore si è disposti a fare tutto, anche a sacrificare la propria vita. Ma Katherine non sa che ci sarà qualcuno negli Inferi ad aiutarla...
Devo complimentarmi con Anna Grieco per lo splendido racconto che ha scritto: sebbene si tratti di poche decine pagine, in esse è riuscita a trasmettere amore, passione e soprattutto il desiderio di rendere finalmente libera la persona amata, e tutto questo è dovuto proprio allo stile della scrittrice che io ho sempre apprezzato fin da La Capoclan.
Il personaggio di Nikos è ben caratterizzato, orgoglioso, degno combattente ma anche protettivo nei confronti di coloro che ama, tuttavia è Katherine quella che ha attirato maggiormente la mia attenzione: donna dal carattere forte e dalla splendida voce, innamorata di Nikos, è disposta a tutto pur di salvare il suo amato dalla maledizione imposta da Empusa. Anche di scambiare la propria anima per quella di Nikos, scendendo così negli Inferi. Ma al momento del "giudizio" da parte di Minosse, ella inizia a cantare, e la sua voce, triste perché consapevole di non poter vedere più il suo amato, commuove a tal punto la regina degli Inferi, Persefone, da permetterle di poter tornare sulla Terra e di sciogliere la maledizione imposta su Nikos.
E' un vero peccato che si tratti solo di un racconto, avrei voluto continuare a leggere la storia di Nikos e Katherine che ha tutti i presupposti per diventare un vero e proprio romanzo!


VOTO:


Libro perfetto da leggere assolutamente

Firma D photo sfondo_biancosa.jpg

2 commenti:

  1. Anche io ho amato questa lettura *-* mi ha profondamente toccato! Solitamente non amo i racconti così previ ma devo dire che con poche parole, ha trasmesso un amore veramente potente... Mi sarebbe piaciuto però poter leggere di più...

    RispondiElimina
  2. E' piaciuto tanto anche a me questo racconto! Ci starebbe un romanzo!

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)