Cerca nel Blog

venerdì 17 gennaio 2014

Recensione I Protettori dell'Oracolo - Buio di Patrisha Mar

Recensione a cura di Diletta Brizzi



Titolo : I Protettori dell'Oracolo - Buio
Autrice : Patrisha Mar
Editore : Selfpublishing
Pagine: 220
Prezzo Cartaceo: 12,60€
Prezzo Ebook: 2,99€
Sinossi:
Bernadette e Benjamin Nicholls sono fratelli, nati per essere Protettori e per combattere i Notturni, mostri nascosti nell'oscurità della notte londinese.
Sentono di non avere scelta. La loro vita è votata al sacrificio e alla caccia.
Ma un giorno saranno costretti a rimettere in discussione il loro credo e le parole dell'Oracolo, il testo sacro dei Protettori.
Due storie d'amore volute dal destino. Due grandi sentimenti che si intrecciano sullo sfondo di una guerra combattuta nell'ombra.
Quattro personaggi indimenticabili che vi accompagneranno in un viaggio alla ricerca della verità e della realizzazione dei rispettivi sogni e desideri.
Passione, amore, fiducia, dolore e voglia di riscatto nel primo romanzo di una duologia paranormal romance tutta da scoprire.


Recensione:

La storia si concentra attorno a due fratelli, Benjamin e Bernadette Nicholls, che hanno il compito di vigilare sulla popolazione, proteggendola durante la notte dai "Notturni", esseri mostruosi non dotati di raziocinio, almeno così credono loro.
Mi è piaciuto il modo in cui l'autrice è riuscita a caratterizzare i fratelli in modo per niente banale: Benjamin è la "testa calda", in un certo senso il ribelle. Insomma, la vita da cacciatore gli sta stretta.
Bernadette invece è l'esatto opposto, ligia al dovere e fa del suo mestiere di cacciatrice la sua vita, il suo unico scopo.
Ma le cose per entrambi stanno per cambiare perché nella loro vita entra piano piano l'amore: Cassandra e Joseph.
La prima è stata allontanata dalla famiglia perché ritenuta un mostro a causa del colore dei suoi occhi e dalle sue particolari capacità (non vi dico di più) e Benjamin ne rimane fin da subito affascinato, allontanando ogni tipo di pregiudizio.
Joseph è il rampollo di una nobile famiglia, costretto dal padre ad anteporre il dovere ai propri desideri. L'incontro con Bernadette nel negozio in cui la ragazza lavora, gli fa cambiare "prospettiva": i due si incontrano più volte ma Bernadette ha paura di aprirsi all'amore.
Tuttavia complice un "Notturno" (ebbene sì) fin troppo razionale, i due incrociano le loro strade nuovamente: mi ha affascinato il cambiamento di Joseph, dapprima pacato e cortese, poi sicuro di sé e determinato a ottenere ciò che vuole, il cuore di Bernadette.
In tutto il romanzo però la figura che mi ha colpito maggiormente è stato il "capo" dei cacciatori, The Phoenix, almeno così si fa chiamare, una figura estremamente misteriosa e a tratti ambigua che sicuramente sa molto di più di quello che vuole dare a vedere.
Il romanzo è ambientato nel passato, cosa che adoro, e lo stile dell'autrice non cade mai nel banale o nel pesante anzi è fresco e scorrevole: riesce ad alternare con maestria momenti frenetici, come le battaglie tra cacciatori e Notturni, a momenti di calma, come gli incontri diurni.
Questo è un romanzo che non dovete lasciarvi scappare, una degna apertura di una duologia tutta da scoprire.

VOTO:

Grande aggiunta alla mia biblioteca, lo consiglio davvero




4 commenti:

  1. Grazie per questa tua bellissima recensione a Buio *_____________*

    RispondiElimina
  2. Ce l'ho sul kindle da parecchio ormai...non riesco mai ad iniziarlo per via delle letture in arretrato, ma già mi piace *-*

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)