Cerca nel Blog

lunedì 9 giugno 2014

Blog tour Per tutto il tempo che ci resta di Valentina Bazzani: SESTA TAPPA

Benvenuti Bookaholics alla sesta tappa del Blog Tour per il romanzo Per tutto il tempo che ci resta di Valentina Bazzani!


Per tutto il tempo che ci resta
Valentina Bazzani
Editore: Amazon
Pagine: 151 pp
Prezzo: 1,99€
Sinossi:
Hamelin, capelli biondo ramati e occhi azzurri, vive con il padre e i due fratelli in un mondo dove la brulla terra e le svettanti rovine di antichi grattacieli sono oppresse da un onnipresente cielo infuocato. È un mondo parallelo al nostro, un pianeta morente le cui risorse sono ormai da tempo esaurite. Un giorno, dinanzi alla tomba della madre morta molti anni prima, il ragazzo viene avvolto all'improvviso da un'intensa luce.
Sam è una ragazza di Los Angeles, che condivide l'appartamento con la sua migliore amica, Ellen, e lavora in una biblioteca. Una sera d'autunno, mentre attende l'autobus, ode un forte tuono e viene abbagliata da un lampo. Come per magia un ragazzo è comparso in mezzo alla strada, confuso e spaesato. Chi sarà mai questo ragazzo, e come ha fatto ad arrivare li? Una storia d'amore che vi farà riflettere sul vero significato dell'espressione colpo di fulmine. Per tutto il tempo che ci resta è la storia di due persone che non si sarebbero mai dovute incontrare ma le cui vite si intrecciano per uno strano scherzo del destino, e se quest'ultimo decidesse di rimediare al proprio errore?



In questa tappa intervisterò l'autrice, quindi accomodatevi nel mio salottino letterario!



Ciao Valentina benvenuta nell'Atelier di una Lettrice Compulsiva! A che età hai cominciato a scrivere?
Sinceramente non mi ricordo, penso da quando ho imparato a scrivere e ho cominciato ad ideare storie, quindi intono ai 7-8 anni. I miei primi tentativi furono su un quadernetto dalle pagine profumate color lavanda.

Quando hai deciso di scrivere Per tutto i tempo che ci resta? E perché? Quale è il messaggio che vuoi trasmettere attraverso il tuo romanzo?
Dopo il mio primo romanzo “Guardati con i miei occhi”, avevo deciso di scrivere una storia nuova, frutto delle letture che amo e delle mie idee. Il messaggio che voglio trasmettere è che bisogna vivere le proprie emozioni fino in fondo, anche se ci costa caro, è l’unico modo per essere felici, ovvero senza rimpianti.

A quale personaggio ti sei affezionata di più?
A Sam, perché mi assomiglia molto caratterialmente, anche se Hamlin ha un posto particolare nel mio cuore, e Ellen è la ventata di allegria che ognuno di noi dovrebbe avere nella propria vita. Tutti i miei personaggi fanno parte di me ,ma non sono me.

Come stato il tuo iter, il tuo percorso durante il periodo della ricerca di un editore?
Il mio iter è stato a dir poco tumultuoso. Cercare un editore è molto difficile e può essere paragonato ad una caccia in cui tu spesso sei la preda perché non tutti gli editori sono onesti. Purtroppo sono partita con il piede sbagliato con una casa editrice pessima e per questo ho deciso di pubblicare questo libro con un'altra casa della mia zona, “rupe mutevole”. Sono stata molto fortunata per quanto riguarda il mio terzo libro, “L’amore non si nega a nessuno”, perché ho conosciuto la butterfly edizioni e la sua direttrice editoriale, Argeta Brozi, che si è presa cura del mio libro e mi ha aiutata a pubblicare un lavoro di qualità, come è nel suo stile. Voglio sottolineare che i veri editori, come Argeta, si occupano dei libri che selezionano a 360°, rispettando le promesse e impegnandosi nella promozione, solo questi sono gli editori con cui vale la pena lavorare.

Che cosa è per te la scrittura? E la lettura?
Per me la scrittura è vita, è tutto ciò che sono, una parte fondamentale di me senza la cui non potrei esistere. E la lettura è la mia fonte d’ ispirazione oltre che il mio passatempo preferito. Io amo i libri, sia scriverli che leggerli, sono il mio mondo.

Quale genere prediligi nell'ambito della lettura? Hai un romanzo che continueresti a leggere ancora e ancora?
Il mio genere preferito è il romance, anche se vario molto fra paranormal romance, fantasy urban fantasy e qualunque cosa mi attiri. Non amo fare distinzione di genere, leggo di tutto tranne i gialli. Il libro che non mi stancherei mai di leggere è “dove finisce il fiume” ,di Charles Martin, ma altri mi hanno toccato il cuore come “colpa delle stelle ”e “io prima di te.

Quale consiglio daresti agli aspiranti scrittori?
Non scrivete tanto per scrivere, non dovete pubblicare la prima cosa che vi passa per la testa, così come hobby. Pubblicare un libro non dev’essere uno sfizio che uno si toglie, ma il coronamento di un sogno e il risultato di un duro lavoro. Pubblicate se siete convinti che questa sia la vostra strada e metteteci tutta la cura possibile perché un libro è la traccia che lasciate di voi.
Questo non vuol dire che molti libri autopubblicati non siano validi, io compro spesso su amazon e alcuni mi hanno davvero appassionata, come Hunted, di Angela C. Ryan( di cui aspetto con ansia il seguito, Vision) ma oggi grazie a youcanprint, amazon e kobo, si pubblica veramente di tutto e la qualità tende a scendere.





1 commento:

  1. wow sono la prima, bene ti dirò che ho letto l'intervista a Valentina che mi è piaciuta molto, inoltre un passaggio che mi ha colpito è il fatto che Valentina dice che pubblicare un libro non deve esser e uno sfizio ma il risultato di un duro lavoro e sono d'accordo con lei e concordo anche che tra tanti autopubblicati ce ne sono di non proprio di qualità, ma penso che l'autopubblicazione sia comunque una rampa di lancio per i giovani che come sanno molti in questo periodo di crisi fanno molta fatica ad emergere. per quanto riguarda il libro sono curiosissima di leggerlo, ed è già nella mia lista dei desideri, saluto tutti ho condiviso su
    fb https://www.facebook.com/stefania.mognato
    twitter https://twitter.com/streghetta6831/status/476049396321107968
    google+ https://plus.google.com/u/0/113323159535376562702/posts
    non sto più nella pelle sono sempre più incuriosita e vorrei fosse già lunedì prossimo. peccato che è quasi finito questo blog tour sigh sigh

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)