Cerca nel Blog

mercoledì 18 giugno 2014

Seconda tappa del Blogtour "Accorgiti di Me" di Bridget Nellan - Introduzione del Blog Tour e Incipit



Il blogtour di Accorgiti di Me è come un piccolo puzzle, ciascuna delle sei date è un pezzo importante per comporre un meraviglioso quadro di cui tu sei il protagonista.
Segui tappa dopo tappa il percorso tortuoso, tra amore e lacrime, che ti porterà alla scoperta degli oscuri e misteriosi segreti che si celano nella vita di Diana e Seth, i due protagonisti.

IL GIVEAWAY

Inoltre, non perderti il fantastico giveaway finale, che permetterà a due fortunati lettori di vincere una copia cartacea del romanzo.
Partecipare è molto semplice:
- commentare ogni tappa
- diventare lettori fissi dei blog (Compreso l’ultimo).
Alla fine, con un'estrazione a sorte, verrà decretato il vincitore.

LE TAPPE



Nella prima tappa troverete il trailer del romanzo. Un minuto di video che vi introdurrà nel mondo di Accorgiti di Me.
Nella seconda tappa troverete l'incipit del romanzo, l'inizio di un avventura con un finale sorprendente.
Nella terza tappa troverete l'intervista a Diana, la protagonista femminile. Domande dirette metteranno a nudo i suoi pensieri.
Nella quarta tappa troverete l'intervista a Seth, il protagonista maschile. Riusciremo a comprende il suo lato oscuro?
Nella quinta tappa troverete un estratto piccante che alzerà notevolmente la vostra temperatura corporea.
Nella tappa finale, cioè la sesta, verranno annunciati i vincitori del giveway.


Accorgiti di Me
(Incipit)

Dominare i miei capelli era sempre stata un’impresa, ma quella mattina era ancora peggio. I miei rossi ricci non mi davano scampo, erano un unico nodo: cercai di sottometterli con il pettine, ma senza risultato. Mi girai di scatto, ormai stanca di portare avanti una battaglia persa in partenza, afferrai l’elastico viola e mi feci una coda bella stretta: in questo modo avrei mascherato alla perfezione il fatto che erano sporchi; fino a sera, quando finalmente avrei potuto lavarli.
Guardai l’orologio ed imprecai.
Ogni mattina arrivavo in ritardo ed era tutta colpa di quei dannati capelli che mi richiedevano puntualmente un sacco di tempo: prima o poi me l’avrebbero pagata.
Afferrai la borsa e presi le chiavi della macchina, feci più volte il giro della casa per ricontrollare di aver preso tutto. Non sarebbe stata di certo la prima volta se mi fossi dimenticata qualcosa.
Terminata l'ispezione, uscii di casa. Nemmeno il tempo di chiudere la porta e il mio cellulare iniziò a squillare.
Sbuffai iniziando a rovistare nella borsa: trovare qualcosa dentro là era impossibile, una caccia al tesoro resa infinita da un mucchio di roba inutile che occupava solo spazio. Mi ripromettevo sempre di fare un po' d'ordine, ma andava a finire che non lo facevo mai.
Doveva essere proprio la mia giornata fortunata perché in breve tempo riuscii a trovarlo.
Guardai lo schermo. Quattro lettere componevano il nome della persona che mi stava chiamando: Rose.
Lo portai vicino all’orecchio e subito me ne pentii, la voce squillante dall’altro capo mi stordì il timpano.
«Dimmi che non sei ancora nel letto!» esclamò la mia amica con fare minaccioso.
«No, sto andando alla macchina; a quest’ora sarei già lì se non avessi perso tempo per rispondere alla tua chiamata».
«Ah, adesso la colpa è mia se qui tutti gli studenti stanno entrando e tu sei ancora a casa?»
«Si!» le gridai sul punto di riattaccare.

Non so voi ma questo incipit mi ha stregato!





17 commenti:

  1. Bellissimo incipit, come del resto anche il romanzo ❤❤❤
    Continua così Bridget, le tue storie non sono le solite pappe smielose che spesso troviamo in libreria. Apprezzo tantissimo questa scelta e sono certa che anche gli altri lettori impareranno ad amarti ;)

    RispondiElimina
  2. Ammazza che incipit ma del resto la trama e la cover mi ispirano molto :)

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. L'incipit mi piace, e anche la cover la trovo carinissima :)

    RispondiElimina
  5. Interessante, molto interessante.

    RispondiElimina
  6. interessante waooooooooooooooo

    RispondiElimina
  7. Anche io come la protagonista ho sempre avuto una bella chioma ribelle, ultimamente l'ho sfoltita, ma rimango sempre una ritardataria :-)

    RispondiElimina
  8. Appena ho iniziato a leggere pensavo parlassi di me :-D capelli ribelli a parte mi incuriosisce......

    RispondiElimina
  9. sono sempre più curiosa di scoprire dove ci portera questo blog tour il libro deve essere molto carino, l'incipit mi ha colpito parecchio soprattutto il rapporto che si intravede tra le due amiche..... sono proprio curiosa
    https://twitter.com/streghetta6831/status/483593728540422144
    https://www.facebook.com/stefania.mognato
    https://plus.google.com/u/0/113323159535376562702/posts

    RispondiElimina
  10. L'incipit mi incuriosisce tantissimo e Rose mi sembra un personaggio interessante!

    RispondiElimina
  11. mi ritrovo perfettamente nelle parole della protagonista, anche se i miei capelli sono lisci ho difficoltà a domarli... e poi amo le storie d'amore e non vedo l'ora di poter leggere il seguito per sapere come finisce

    RispondiElimina
  12. Molto bello questo incipit, rispecchia molto la quotidianità, anche io nella borsa non trovo mai niente (troppa roba, ma ogni volta che cerco di sistemarla mi sembra tutta roba utilissima ^_^). Sono davvero curiosa di scoprire qualcosa sui personaggi e come si sviluppa la storia *_*

    RispondiElimina
  13. Incipit fantastico! Vorrei saperne mooolto di più accidenti!
    Mi incuriosisce davvero tanto!

    RispondiElimina
  14. La trama di questo libro mi ispira un sacco, e quest'incipit mi ha davvero intrigata *v*
    Non vedo l'ora di leggere il resto :)

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)