Cerca nel Blog

giovedì 14 agosto 2014

Recensione Peccato Originale - L'innocenza di Tiffany Reisz

Recensione a cura di Yvan Argeadi


Peccato Originale
L'innocenza
Tiffany Reisz
Casa Editrice: Newton Compton Editori
Pagine: 416
Prezzo Cartaceo: 5,00€
Prezzo Ebook: 3,49€
Sinossi:
Nora Sutherlin, famosa scrittrice di romanzi erotici, è una donna bellissima e un’esperta dominatrice. Il suo ultimo libro, però, è diverso dagli altri: è più serio, più intimo e lei è sicura che diventerà un vero e proprio caso; per questo pretende che a seguirlo sia Zachary Easton, il più esigente ed esperto editor della casa editrice. Zach, abituato a lavorare su ben altro genere di letteratura, accetta solo a una condizione: Nora dovrà riscrivere l’intero romanzo entro un mese e mezzo seguendo alla lettera le sue indicazioni oppure il libro non uscirà. Quelle estenuanti sedute di editing a stretto contatto si rivelano ben presto sfiancanti, ma anche molto eccitanti. E proprio Nora, che pensava di conoscere alla perfezione i propri limiti e la propria soglia massima di sopportazione, dovrà ben presto ricredersi: in un mondo in cui il piacere e il dolore convivono in una voluttuosa unione, è difficile non perdersi…

La serie:
The siren (Peccato originale - L'innocenza)
The angel (Peccato originale - Il Gioco)
The prince (Peccato originale - Il padrone)
The mistress (Peccato originale - Il ritorno)


L'Autrice



Vive a Lexington, Kentucky. Si è laureata in Inglese e ha scritto diversi romanzi e racconti erotici. Ha cinque piercing, un tatuaggio ed è stata arrestata due volte. La Newton Compton ha già pubblicato i primi due romanzi della serie Peccato originale, L’innocenza e Il gioco. Potete scoprire tutto di lei visitando il suo sito internet www.tiffanyreisz.com



Recensione

Un'antica leggenda ebraica narra di come prima della creazione di Eva vi fu un altra donna destinata a condividere il talamo nuziale di Adamo, ma poiché ella rifiutava in intimità di sottomettersi al marito, prediligendo il totale controllo della situazione, Dio la bandì dall'Eden. Ricominciò così la sua opera daccapo generando una seconda donna la quale avrebbe accettato di buon grado l'autorità maschile.
Per quale ragione vi ho raccontato questa storia? Semplicemente perché Tiffany Reisz, autrice di questo a parer mio meraviglioso romanzo erotico, sembra essere stata ispirata direttamente da queste antiche e oserei dire mitologiche figure durante la stesura del primo volume della saga edita nel nostro paese come Peccato Originale.
Protagonista della storia è Nora Sutherlin, scrittrice di romanzi erotici di successo e prima Dominatrice di New York.
Per ottenere la pubblicazione del suo ultimo manoscritto la ragazza inizierà una stretta collaborazione con Zachary Easton, editor di un importante casa editrice statunitense.
L'uomo dal tormentato passato si ritroverà catapultato in un mondo estremo, fatto di erotismo, sadismo e dominato dall'onnipresente presenza di un misterioso uomo legato al passato di Nora.
Tra passioni sfrenate e corse contro il tempo per ultimare la stesura del suo romanzo, Nora esplorerà il lato oscuro di Zach, risvegliando in lui attitudini sopite che persino ignorava di possedere.
I personaggi, a partire da Zach andando al misterioso e seducente Soren, fino all'innocente Wesley con cui la scrittrice divide l'abitazione, godono di un ottima caratterizzazione.
Ogni attitudine, inclinazione, emozione è al proprio posto e ognuno di loro resta fedele al proprio animo dall'inizio alla fine del romanzo, pur "spogliandosi" ad un certo punto della corazza di paure e inibizioni di cui si erano coperti fino a quel momento, l'attimo in cui Nora scruterà nel profondo dell'animo di ognuno di loro rivelandone la vera natura.
È lei la grande protagonista, colei che regge il gioco di un "diavolo", metaforicamente parlando, di cui è fortemente innamorata nonostante l'entità per certi versi malsana del loro rapporto, tessendo una fitta ragnatela di tentazioni in cui le mosche, rappresentate da coloro che la circondano, seguono esattamente quanto lei aveva stabilito per loro ritrovandosi in un vortice di sensuale e malato erotismo.
Nora è intelligente, scaltra, ambigua, priva di qualunque freno inibitorio e disposta a tutto pur di sperimentare le infinite possibilità che il piacere può offrirle.
Ma è tutt'altro che frivola o superficiale, come molti suoi lettori sono convinti. Ella è quel che è poiché non sarebbe possibile essere altrimenti quando si desidera emulare le gesta di qualcuno che le ha dato una via da seguire, la via dell'eros estremo, senza mai rinunciare ai propri sentimenti.
Ma non fraintendetemi, Nora non è la classica Dominatrice dal passato tormentato che prova vergogna per sé stessa e desidera redimersi o tornare sulla "retta via", niente affatto. A Nora piace quel che fa, le piace quel che Lui ha fatto di lei, ciò che è diventata o che è sempre stata inconsapevolmente. Nora ama tutto ciò che è estremo e si pone nei confronti del mondo in modo estremo. Nora è semplicemente unica nel suo genere, sia che si parli dell'universo di questa serie o del suddetto genere editoriale molto in voga ultimamente dopo il grande successo del popolarissimo Cinquanta Sfumature di Grigio.
Ma Nora non è Christian Grey, non ha manie di possesso né asfissianti gelosie a tormentarla. Rapportando i due romanzi e mettendoli a confronti, si può quasi dire che lei rappresenta l'antitesi di qualunque sentimento di redenzione presente nella sua controparte maschile, ammesso che il protagonista delle Cinquanta Sfumature possa essere paragonato anche lontanamente ad un personaggio come Nora.
Nora ama scandalizzare, ma anche amare in un modo che inizialmente vi farà storcere il naso e avrà il sapore di un sentimento "malato", ma che col proseguire della lettura vi farà comprendere quanto sia lei e soltanto lei ad avere il completo controllo di determinate situazioni estreme potendo scegliere liberamente quando e come porvi fine.
È lei a tenere stretto nel proprio pugno il cuore del suo carnefice e non viceversa ed è sempre lei a muovere i fili delle continue tentazioni cui Zach e coloro che le vivono attorno sono sottoposti.
Probabilmente a una prima lettura vi sfuggirà il concetto, il senso di una vita simile e persino come possa io ritenere che sia lei e soltanto lei a detenere la situazione sotto controllo. Ripercorrendo alcuni capitoli con occhio critico (inizialmente la vostra mente sarà scioccata più che lucida e analizzatrice), potrete ritrovare nel suo inesauribile fascino la chiave di quel "potere" che le permette d'essere a parer mio l'attrattiva principale di questo romanzo.
Insomma non vi sono personaggi simili a Nora in alcun altro romanzo del genere, nessuno che non finisca col cadere nei cliché e nell'ovvio invece di mantenere una linea capace di stupire a più riprese il lettore. Leggere per credere...
L'autrice si è avvalsa di un linguaggio non banale seppur scorrevole, riuscendo a utilizzare i sinonimi più appropriati per non appesantire la lettura e al contempo raggiungere una profondità narrativa quasi palpabile specialmente nella prima metà del romanzo (i preliminari per ciò che avviene in seguito).
Non penso sia necessario spendere altre parole per descrivervi come ho trovato la lettura del primo episodio di questa saga la quale dovrebbe contare al suo termine il numero di otto libri (senza contare brevi spin off dedicati all'universo in cui la serie è ambientata).
Si tratta di una storia capace di scuotervi profondamente, seppur gradualmente per farvi abituare a ciò che avverrà, e che una volta terminata potrete odiare, trovandola di cattivo gusto, o amarla follemente apprezzandone la bellezza di quei dettagli che stanno non tanto nell'erotismo estremo cui facilmente ci si abitua dopo pochi capitoli, quanto nella sottigliezza della mente "affilata" e psicologicamente pericolosa di certi personaggi, Nora in primis.
Se siete amanti del genere, un acquisto obbligato!

VOTO:







4 commenti:

  1. Mi incuriosisce particolarmente...Bellissima recensione <3

    RispondiElimina
  2. Li ho amati tutti, e soprattutto The Saint, primo libro degli Anni bianchi, cioè di quando Nora e Soren erano agli inizi, lei una ragazzina e lui appena arrivato al Sacro Cuore.

    RispondiElimina
  3. Bellissima recensione! Condivido in pieno il tuo parere. Ho adorato anch'io questo libro e ho appena acquistato anche gli altri della serie.:)

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)