Cerca nel Blog

martedì 16 settembre 2014

Recensione Paradise Valley - Il destino e l'amore di Patrizia Ines Roggero

Recensione a cura di Diletta Brizzi


Paradise Valley - Il destino e l'amore
Patrizia Ines Roggero
Serie: Paradise Valley #1
Genere: Storico
Editore: Amazon
Prezzo: 0,99€
Sinossi:
Sullo sfondo delle vaste praterie del Montana di fine '800, al tramontare dell'epoca d'oro dei cowboy, prende vita la storia di Jonathan e Abigail. Un amore segreto, un passato doloroso, un futuro incerto.
Jonathan Shelley è un mezzosangue lakota che, per sfuggire ai ricordi di un passato doloroso, lascia la Grande Riserva Sioux e torna nel Montana, dove lo aspettano le terre che suo padre gli ha lasciato in eredità. Lì ritrova i parenti e gli amici d’infanzia, tra i quali Abigail Foster ed è proprio di lei che s’innamora. Il loro è un amore difficile, il giudizio della gente costringe Abigail a voler mantenere segreta la loro unione, il sangue misto di Jonathan rappresenta per lei una vergogna, pur nutrendo per lui sentimenti sinceri.








Il primo libro di questa meravigliosa trilogia si concentra sull'amore non convenzionale di un mezzo sangue lakota e una ragazza americana di buona famiglia.
L'amore tra Abigail e Jonathan nasce all'improvviso, si potrebbe parlare di colpo di fulmine nonostante i protagonisti si siano incontrati già diverse volte in passato.
Jonathan è un personaggio assai complesso, un emarginato a causa del suo sangue misto, costretto a ricevere ogni genere di derisione da parte degli altri cittadini, trova in Abigail la sua "anima gemella", riuscendo ad andare oltre la dolorosa perdita della moglie.
Abigail si capisce che è innamorata persa di Jonathan tuttavia si sente in qualche modo in soggezione proprio a causa del suo sangue misto, tanto da tenere la relazione segreta. Cosa direbbero gli altri della loro unione? I loro possibili figli potrebbero essere emarginati proprio come era accaduto al suo amato? Questi sono i dubbi che affliggono la nostra protagonista. Dubbi che purtroppo in quel periodo storico nel Montana potevano avvenire. In fin dei conti le convenzioni sociali dovevano essere rispettate tuttavia non riesce a rinunciare a Jonathan, ormai è parte integrante del suo essere.
Nonostante questo, la giovane coppia soffrirà. Ahimè soffrirà tanto. E io ho sofferto con loro. A un certo punto ho dovuto staccare gli occhi dal kindle e prendermi quei cinque minuti di pausa per riprendermi da quel dolore.
Ammetto di non amare particolarmente i "western" tuttavia l'autrice è riuscita a rendere così intrigante e reale questa storia, da farmi rivalutare il genere e farmene innamorare alla follia!

VOTO




2 commenti:

  1. Oooooh ♥_♥ di questo libro amo immensamente la copertina...la trovo così romantica! E ovviamente è in wishlist e non vedo l'ora di leggerlo!

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)