Cerca nel Blog

martedì 5 maggio 2015

Blog Tour In una parola di Regina Pozzati: seconda tappa - Recensione




In una Parola
Regina Pozzati
CATEGORIA: Fantasy
FORMATO: E-book, Cartaceo a inizio Maggio
PREZZO: 1,49 €
PAGINE: 122
SINOSSI:
“Nella sua voce Tira aveva un potere raro e pericoloso.
Quello di uccidere un uomo… e quello di salvarlo.”
Una fiaba oscura, nascosta tra le pieghe del deserto, capace di legare insieme due anime diverse ed al contempo uguali.
Là dove le cupole d’oro si innalzano al cielo e le mura bianche dividono gli uomini dai pericoli che si annidano tra le dune, la principessa di C’zahr offre a uno schiavo la possibilità di realizzare qualsiasi suo desiderio, anche il più inconfessabile…
Con una parola.




BIOGRAFIA:
Regina Pozzati nasce a Bologna, città che ama immensamente. Sogna storie sin da quando è bambina, accompagnata dalla magia di suo padre, illusionista per passione, e dalle letture che hanno riempito le sue giornate. Coltiva l’amore per la scrittura con la stessa caparbietà con cui conduce la propria vita. Ama finire le cose che inizia e adora le sfide.
Si trasferisce a Milano il giorno stesso in cui si laurea, per amore e contro al volere della propria famiglia. Riversa tutta se stessa in quello che scrive, fondendo insieme generi diversi e dando vita a personaggi marcati, capaci di essere amati e odiati con la medesima intensità.
Ha scritto storie di diverso genere, tra cui Fantasy, Soprannaturale, Storico e Azione.






Lasciatemi prima di tutto dire che ho letto questo romanzo in due ore esatte.
Perché?! Perché "In una parola" è quel romanzo di cui non puoi fare a meno, un romanzo che ti crea una forte dipendenza. 
Regina Pozzati ti immerge immediatamente nella storia d'amore travagliata e allo stesso tempo magica di Tira e Kirien. 
"In una parola" è una favola, me la sono immaginata come i racconti de Le mille e una notte. Il lettore si trova immerso nell'ambientazione, nel mondo di C'zahr. 
Fino a qui si pensa che sia davvero una favola e come ogni favola che si rispetti c'è la principessa, Tira, segregata dal padre all'interno del palazzo. 
Tira però non è come tutte le altre principesse, lei ha un dono: quello di poter togliere o salvare la vita di un uomo con una sola parola. Ma non è tutto. Tira è diversa da tutti gli altri abitanti di C'zahr. 
Lei, a differenza degli altri, aveva una folta chioma nera. Una chioma che deve essere celata agli occhi di tutti. 
Una chioma uguale a quella di Kirien, uno schiavo. 
Vedremo la loro storia nascere e iniziare a svilupparsi durante il corso del romanzo nonostante tutti gli ostacoli e nonostante la promessa fatta da Tira a Kirien: renderlo un uomo libero. 
Ma è davvero libertà quella di un uomo senza avere accanto la donna amata?
Lo stile di Regina Pozzati è sublime, poetico e per niente banale. Con una sola frase mi sono immersa in quel mondo fatto di dune di sabbia, guerrieri, amore, passioni e tanti, tanti misteri. 
"In una parola" può essere visto come un inno alla libertà di vivere come più si ritiene giusto senza discriminazione a seconda dei ceti sociali, un inno contro i matrimoni combinati. Ma soprattutto questo romanzo inneggia all'amore, quell'amore che lotta e sopravvive a tutto e a tutti. 
Questo romanzo può essere definito solo "in una parola": DIVINO. 

VOTO


CON LODE



5 commenti:

  1. Bellissima recensione,. Avendo letto il libro condivido pienamente le sensazioni e la magia che Regina Pozzati ha creato. E' unica e se la sua protagonista ha il potere in una parola,. Lei ha il potere nelle parole scritte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patrizia <3
      Questa storia sta facendo fatica ad ingranare, forse perchè è decisamente diversa da quelle che vanno adesso, forse per questo ogni volta che qualcuno la legge e le permette di entrare nel cuore, la soddisfazione e la felicità sono ancora maggiori :)

      Elimina
    2. Hai perfettamente ragione Patty!

      Elimina
  2. Una recensione che rispecchia in pieno il mio pensiero! ....spero che siano in tanti a leggerla questa favola.....ne vale la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie <3
      Questo blog-tour mi ha dato occasione di farmi conoscere come autrice da tante persone diverse, scoprire che altri hanno apprezzato il mio lavoro e soprattutto che questi "altri" sono talvolta autori come la stessa Diletta mi ha fatto immensamente piacere ^^

      Elimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)