Cerca nel Blog

lunedì 9 novembre 2015

BlogTour "Storia di un amore infinito" di Flora Cordone: QUARTA TAPPA



IL BLOGTOUR

ROMANCE & FANTASY FOR COSMOPOLITAN GIRL: 29 Ottobre
TAPPA 1: Estratto
Il partecipante lettore potrà commentare l’estratto, ponendo domande e curiosità, alle quali l’Autrice risponderà, a Blogtour concluso, sulla sua Pagina Autore.

UN LETTORE È UN GRAN SOGNATORE: 2 Novembre
TAPPA 2: Dreamcast
Il partecipante lettore potrà commentare e proporre il Suo dreamcast.

THE BIBLIOPHILE GIRL: 4 Novembre
TAPPA 3: Soundtrack
Il partecipante lettore potrà commentare e proporre una Sua colonna sonora.

ATELIER DI UNA LETTRICE COMPULSIVA: 9 Novembre
TAPPA 4: Intervista all’Autrice
Il partecipante lettore potrà commentare e porre le proprie domande all’Autrice, alle quali risponderà nei commenti del blog


REGOLE DI PARTECIPAZIONE

- Scegliere un numero compreso fra 1 e 90.
- Diventare lettore fisso dei blog partecipanti.

- Commentare almeno tre tappe su quattro.

- il link dell'evento facebook dedicato al Tour!



PREMI

I premio messo in palio per il Tour è una copia omaggio dell’ebook del romanzo “Come petali sulla neve”.
N.B.: Il premio è privo di valore commerciale, in quanto frutto di donazione.


VINCITORE

Vince il numero primo estratto sulla ruota di Milano, nell’estrazione in data 10 novembre 2015.

In caso di non uscita di uno dei numeri scelti dai partecipanti, si procederà col secondo estratto e così via fino all’ultimo estratto. Se nessuno dei cinque numeri corrisponderà, si passerà alla ruota di riserva (Roma).

Il risultato sarà pubblicato sul blog della Casa Editrice: “Writing with Genesis Publishing”, il giorno 11 novembre 2015.
Il vincitore dovrà contattare la Casa Editrice al suo indirizzo email genesispublishing@live.com, per richiedere il premio.

QUARTA TAPPA
INTERVISTA ALL'AUTRICE


Come è iniziato il tuo percorso da scribacchina?
Ho sempre amato scrivere fin da quando ero piccola: scrivevo letterine, diari segreti o bigliettini. Andando avanti negli anni la mia passione è cresciuta sempre di più e, da semplici pensierini e frasette infantili, ho iniziato a comporre qualcosa di più: semplici poesie, brevi storie e racconti. La vera “svolta” verso il mio percorso da scribacchina, è avvenuta nel 2010: avevo 14 anni e nel passaggio tra le scuole medie e il liceo ho iniziato a comporre il mio primo vero racconto breve: Parlava con la Luna. Con questo lavoro ho deciso di partecipare nel 2012, al concorso letterario “La biblioteca d’oro”, in cui mi sono classificata terza nella sezione “Narrativa junior”. Da qui ho proseguito con il comporre altri vari racconti, pian piano sempre più complessi e maturi, fino ad arrivare a scrivere Storia di un amore infinito.

Quando hai iniziato a scrivere Storia di un amore infinito? I personaggi si rifanno a persone reali o sono frutto della tua immaginazione?
Storia di un amore infinito è composto da due racconti, che ho scritto in tempi diversi. Ho iniziato a scrivere Farewell Angelina, il primo dei due, nel giugno 2013. Il racconto doveva essere unico e solo in seguito mi è venuta l’idea di crearne un secondo che fosse complementare e seguente al primo: Miele, mele e nocciole. I protagonisti della storia sono persone reali. Nel personaggio del Vecchio sono “uniti” due anziani che ho conosciuto casualmente, ma che non hanno nulla a che fare l’uno con l’altro: il primo è un signore vedovo, che ama dipingere, appassionato di poesia (mi è rimasto impresso che conosce a memoria il proemio de L’Orlando furioso!), che vive solo con un gatto. Il secondo, invece, è un signore che ho conosciuto durante una manifestazione sportiva e mi ha da subito colpita quando, dopo essersi presentato, mi si è avvicinato rivolgendomi una domanda molto particolare: “Sei felice?”; da qui è passato a raccontarmi della sua vita e dei suoi sogni, che ha fatto di tutto per poter realizzare. È stata proprio la figlia di quest’ultimo signore, una suora di clausura che sono riuscita a conoscere, ad avermi ispirata per il personaggio di Faith. Ovviamente, per entrambi i personaggi, ho inserito molto della mia fantasia!

Come è stato pubblicare con una casa editrice come la Genesis Publishing?
Pubblicare un mio lavoro è stata un’esperienza del tutto nuova per me, e all’inizio ero un po’ spaesata! Ma devo dire che con la Genesis Publishing mi sono trovata da subito bene: la casa editrice mi ha spiegato chiaramente ogni passaggio che dovevo seguire fino ad arrivare all’uscita del libro e mi sono sentita molto considerata e appoggiata.

Cosa è per te la scrittura? E la lettura?
Scrivere per me rappresenta un amore, una passione e spesso anche una valvola di sfogo che mi allontana dalla realtà nei momenti più difficili. Inoltre la scrittura mi aiuta ad esprimere tutto quello che, a causa della mia timidezza, non riesco a dire; inoltre, ogni volta che scrivo, posso creare un mondo immaginario dove siamo solo io e la mia fantasia a decidere cosa fare accadere. Ma soprattutto scrivere è un modo indiretto per sentirmi più vicina ad un ragazzo di cui sono innamorata da parecchi anni e che ora rappresenta per me una sorta di Beatrice per Dante, o Laura per Petrarca. Un po’ come la scrittura, anche la lettura è senz’altro un passatempo che mi fa volare con la fantasia: quando si legge è la nostra mente a trasformare le parole dello scrittore in immagini, che variano per ognuno di noi. Ovviamente leggere libri di autori più esperti è sempre un modo per migliorarmi e conoscere nuove tecniche.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Nel futuro vorrei continuare a scrivere e, pian piano, migliorandomi sempre più. Un obiettivo per cui sto lavorando è la composizione di un vero e proprio romanzo!



Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)