Cerca nel Blog

sabato 12 marzo 2016

RETELLING BOOKS Recensione Un cuore per un cuore di Ornella Calcagnile (Once upon a Steam #1)

Buongiorno Bookaholics!
Dopo tanto tempo riprendono le recensioni per la rubrica Retelling Books ideata da questo blog (se prendete, citate la fonte).


Il racconto che recensirò oggi fa parte di una serie edita dalla Dunwich Edizioni.


Un Cuore per un Cuore
Ornella Calcagnile
Serie: Once Upon a Steam #1
Editore: Dunwich Edizioni
Genere: Steampunk/Fantasy
Pagine: 70
Prezzo: 0,99€ ebook
Data di uscita: 13 ottobre 20015
Sinossi:
A Steamwood, nel piccolo regno di Enchanted Forest, Biancaneve e il suo principe hanno conseguito il tanto meritato lieto fine dando persino alla luce una bambina, riflesso della madre: Biancabrina.
Una felicità raggiunta a discapito però della “povera” Grimilde che, sopravvissuta, si è nascosta nella cittadina di Steamgrow e ha ordito una tremenda vendetta a danno della figliastra, lanciando nel momento più opportuno una maledizione sul regno, un sortilegio a cui, per sua sfortuna, Biancabrina è riuscita a sottrarsi.
Tra elementi della fiaba classica e quelli innovativi dello steampunk, una nuova improbabile principessa tenterà di riconquistare il regno che le spetta di diritto e apporre la parola fine sulla sua “nonnastra”. Nell’impresa non sarà sola, ma accompagnata dal fidato amico Dopey e i suoi mecha-nani.
Biancabrina riuscirà a guadagnarsi il lieto fine e portare a compimento la sua vendetta o sarà ostacolata dalle creature di Steamwood e dal Narratante, sommo signore di quelle terre?
Tra ferro e vapore, magie e pozioni, ottone e marchingegni, tutto ha inizio con... Once Upon a Steam.





Protagonista del primo racconto della serie Once Upon a Steam è Biancabrina, figlia di Biancaneve e del Principe Azzurro.
A differenza della madre però Biancabrina non è una pura di cuore, in esso alberga un lato oscuro che tende a uscire fuori attraverso i suoi atteggiamenti ribelli e scontrosi.
Tuttavia sarà proprio questo suo cuore a difenderla dalla vendetta pianificata dalla matrigna di Biancaneve, Grimilde.
Biancabrina è disposta a tutto pur di salvare il suo regno, anche fare un patto col Narrante, l'essere apparentemente incorporeo che governa Steamwood.
Sinceramente non mi sarei mai aspettata una Biancabrina così diversa dalla madre: diciamo che i detti "tale madre, tale figlia" o "la mela non cade lontano dall'albero" non valgono per questo racconto.
Biancabrina è molto diversa da Biancaneve per il modo di agire, basti pensare che quest'ultima non farebbe male a una mosca mentre la figlia è disposta anche a uccidere ed è proprio questo carattere a renderla un personaggio originale.
Sinceramente non ho mai apprezzato Biancaneve come buona per antonomasia, l'essere troppo buoni alla lunga porta a essere raggirati e da questo racconto l'autrice ha voluto mettere in chiaro che non tutte le favole finiscono con la solita frase "e vissero per sempre felici e contenti".
Questo è uno di quei finali che lasciano quei lettori abituati alle favole senza parole, mettendoli di fronte alla realtà: non sempre l'amore e i Buoni vincono su tutto. Talvolta il destino gioca a loro sfavore.
Per questo ritengo il racconto unico anche se avrei preferito che l'autrice approfondisse di più molti aspetti antecedenti la scelta di Biancabrina.
Inoltre la figura del Narrante non mi è ancora del tutto chiara: verosimilmente assomiglia molto a Rumple del telefilm Once Upon a Time.
E così l'accordo stipulato con la nostra protagonista ha un prezzo molto alto.
Spero solo che nel corso della serie, il suo ruolo venga approfondito ancora perché è un personaggio su cui vale la pena puntare.
Faccio i miei complimenti a Ornella Calcagnile per essere riuscita a imprimere in così poche pagine tutto il rancore e la ribellione di Biancabrina, la prima anti-eroina di Steamwood.

VOTO ROMANZO


VOTO COVER

2 commenti:

  1. Vedo che anche tu la pensi come me ahahah Tremotino=Narratante...a questo punto sono curiosa di andare avanti con gli altri racconti ^_^

    RispondiElimina
  2. Ciao!
    Adoro il genere Steampunk, ora sono curiosissima di leggerlo!!
    Bellissimo blog, ti seguirò molto volentieri!
    Buona giornata

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)