Cerca nel Blog

venerdì 6 maggio 2016

Asian Style #12: Recensione Desiderio di Ayane Ukyou [Serie completa]


Rubrica ideata da questo blog (se prendete citate)  in cui verranno presentati e recensiti manga, anime, live action e drama che attirano particolarmente la nostra attenzione!


Titolo originale Yokujō Climax
Casa Editrice Shueisha
Disegni Ayane Ukyo
Storia Ayane Ukyo
Categoria Shoujo Pubblico Adulto
Genere Smut Sentimentale
Anno 2005
Volumi 7
Sinossi
Orfana di padre, e con la madre da tempo in ospedale per una brutta malattia, Mio Omori è una ragazza scaraventata nell’era adulta dalla situazione di indigenza della sua famiglia. Ma è sulla strada del ritorno dal lavoro che, una sera, per Mio iniziano le vere preoccupazioni, quando scopre di avere un persecutore: un giovane violento che, dopo averle rubato il primo bacio, addirittura si offre di comprarla! Sconvolta dall’accaduto, il giorno dopo, Mio si fa convincere dalla madre ad accettare un più sicuro lavoro diurno come cameriera del padrone di casa, per poi scoprire con orrore che il figlio di questi altri non è che… il giovane violento della sera prima!



Desiderio di Ayane Ukyou edito in Italia da Planet Manga appartiene alla categoria smut ovvero quei manga - generalmente shoujo - con contenuti sessualmente espliciti. Per questo motivo posso dire che questa serie è adatta a un pubblico maturo.
A parte ciò, la storia non cade nei soliti cliché tipici degli shoujo. Anzi, è ricca di colpi di scena, uno dietro l’altro.
Mio Omori è una studentessa che deve prendersi cura della casa poiché sua madre è in ospedale. Per questo motivo si adatta a ogni tipo di lavoro possibile. Una sera incontra un ragazzo coinvolto in una rissa. Appena la vede la getta sul cofano e la bacia contro la sua volontà dichiarando la sua appartenenza a lui e gettandole addosso soldi.
Ebbene sì, in pratica è come se l’avesse comprata.
Il giorno dopo un vecchio amico del defunto padre di Mio, il signor Jinnai, le offre di lavorare nella sua villa. Proprio in quel momento Mio verrà a conoscenza della vera identità del ragazzo della sera precedente, Oji Jinnai.
Da lì inizieranno le disavventure di Mio, “costretta” a lavorare a stretto contatto con Oji salvo poi scoprire di provare qualcosa per lui e di avere ricordi dell’infanzia in comune con il ragazzo.
Allora… I due protagonisti principali mi sono piaciuti molto anche se non ho condiviso molto alcune scelte fatte da Mio, soprattutto quando entra in gioco il fratello minore.
Lui per me è l’elemento di disturbo della serie: ok essere protettivi nei confronti di Mio, ma così è davvero troppo. Ci sono state volte in cui avrei voluto che Mio si fosse imposta in maniera più decisa con suo fratello, cosa che non è avvenuta e, come conseguenza di ciò, il rapporto tra Mio e Oji si incrina più e più volte.
Il lieto fine ci sarà? Lascio a voi il piacere di scoprirlo.

VOTO

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)