Cerca nel Blog

martedì 19 luglio 2016

Teaser Tuesday #1

Benvenuti Bookaholics alla prima puntata di Teaser Tuesday in cui condividerò con voi un brano tratto dalla mia attuale lettura.
Le regole sono semplici:
-Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso;
-Condividi un breve spezzone di quella pagina ("Teaser")
Attento a non fare spoiler!
-Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.



Il teaser di oggi è dedicato alla libro che ho finito in questo esatto momento, tuttavia mi sono segnata alcuni brani che mi hanno colpita maggiormente! L'autrice in questione è Jennifer L. Armentrout che io AMO ALLA FOLLIA!



Non ero Pesce.
Non ero una codarda.
Non ero debole.
Fece un passo avanti, poi si fermò e scosse la testa con respiri affannosi. «Di’ qualcosa.»
Tirai fuori a fatica una sola parola: «Cosa?»
«Il mio nome.»
Non sapevo perché volesse sentirmelo dire, e non sapevo come mi sarei sentita a dirlo di nuovo dopo tutto quel tempo, ma inspirai a fondo. «Rider.» Trassi un altro respiro. «Rider Stark.»
Lui deglutì, e per un istante restammo immobili mentre una brezza calda mi sferzava i capelli sul viso. Poi lasciò cadere il quaderno sul selciato. Chissà come, non si era disintegrato. Le sue gambe lunghe coprirono in un istante la distanza tra noi. Un momento prima c’erano metri di spazio, un momento dopo era lì davanti a me. Era cresciuto moltissimo. Gli arrivavo appena alle spalle.
E poi mi abbracciò.
Il cuore mi esplose quando quelle braccia forti mi strinsero al suo petto. Per un istante mi raggelai, e poi gli gettai le braccia al collo. Lo strinsi forte, chiusi gli occhi e inspirai il profumo di pulito e il sentore leggero di acqua di colonia. Era lui. I suoi abbracci erano diversi da prima, più forti. Mi sollevò da terra, cingendomi in vita con un braccio e affondandomi l’altra mano tra i capelli, e mi sentii schiacciare il seno sul suo petto sorprendentemente muscoloso.
Accidenti.
I suoi abbracci erano davvero molto diversi da quando avevamo dodici anni.


Che dire... Se non lo avete ancora letto, correte in libreria a comprarlo!

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)