Cerca nel Blog

mercoledì 7 settembre 2016

Recensione Io prima di te di Jojo Moyes


Io prima di te
Jojo Moyes
Edito da: Mondadori
Collana: Omnibus
Prezzo: 14,90€
Pagine: 396
Sinossi:
A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua; sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa e, probabilmente, nel profondo del suo cuore sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente potrà essere più come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l’altro per sempre.





Louisa Clark dopo molti anni si ritrova a cercare lavoro per aiutare la sua numerosa famiglia e riesce a trovarlo presso i facoltosi Traynor come aiuto a una persona disabile.
Ciò che però Lou non sa è che dovrà assistere il figlio dei Traynor, Will il quale, dopo essere stato investito da una moto, è costretto sulla sedia a rotelle per una lesione al midollo. Will non può muovere un muscolo se non due dita della mano.
Questo protagonista maschile è incattivito verso la vita, verso il destino che è stato così crudele con lui. Aveva tutto, viaggiava per il mondo, era spericolato e in una frazione di secondo gli è stato portato via tutto. Non vuole la pietà di nessuno, né essere compatito.
Quello che Will non sa è che Lou porterà una ventata di aria fresca nella sua vita.
Lou è goffa, divertente, ama la vita in ogni sua forma, è gentile con gli altri e non ha mai portato rancore a nessuno.
Si può pensare a Lou e Will come lo ying e lo yang: solo insieme Will riesce ad apprezzare ogni singolo momento e Lou riesce a mettersi in gioco.
Nonostante ciò, Will rimane fermo sulle sue decisioni prese in passato: non può continuare a vivere in questo modo e la sua decisione lo porterà direttamente in una clinica svizzera.
Starà poi a Louisa decidere se accompagnarlo e rimanergli accanto fino alla fine oppure no.
"Io prima di te" è un inno alla vita: a quella che Will non è più stato in grado di vivere e a quella che Louisa deve vivere, attimo dopo attimo, iniziando ad apprezzare le piccole cose compiendo poi grandi passi, scelte che prima non avrebbe mai compiuto.
La lettera di Will a Louisa è un colpo al cuore, in essa c'è la vera essenza della vita, una vita che per essere tale deve essere vissuta a pieno.
C'è fame in te, Clark.
C'è audacia.
L'hai soltanto sepolta, come fa gran parte della gente.
Vivi bene.
Semplicemente, vivi.

2 commenti:

  1. Io ho visto il film, ma non ho ancora letto il libro... Insomma non leggo spesso libri tristi, il film è carino ma non quanto mi aspettassi XD insomma leggevo gente che hannp creato un fiume con le lacrime... Non nego che mi ha emozionato un po'.

    RispondiElimina
  2. Uno dei miei libri preferiti!
    Concordo con "La lettera di Will a Louisa è un colpo al cuore"

    RispondiElimina

I vostri commenti alimentano il mio blog!
Lasciate un segno del vostro passaggio e io sarò felice di potervi rispondere :)