Cerca nel Blog

sabato 30 aprile 2016

Retelling Books: Anteprima La sirena meccanica di Giada Bafanelli




La sirena meccanicaGiada BafanelliSelf publishing
Retelling de: La Sirenetta di Hans Christian AndersenPagine: 136
Prezzo: 0,99€ ebook
Data di pubblicazione: 3 maggio 2016Sinossi:
Da quel che ricorda, Nym ha sempre vissuto nelle profondità del mare, metà ragazza e metà cyborg. Ma quando la sua memoria riaffiora, inizia a farsi delle domande. L’oceano è una distesa calma e blu che conosce alla perfezione, ma cosa c’è oltre?
Quando salva un marinaio dopo il naufragio di un’aeronave, il desiderio di vivere in superficie si fa di giorno in giorno più forte. Ma il mondo al di là delle onde è cupo e spietato, e non c’è spazio per chi è diverso.




L'autrice:
Giada Bafanelli ha ventotto anni e le sue più grandi passioni sono sempre state la musica e la narrativa, specialmente di genere fantasy. Oltre a La sirena meccanica ha pubblicato il racconto urban fantasy Alone. Il solitario, il romanzo fantasy ispirato alla mitologia norrena La figlia della vendetta e il romance contemporaneo Un altro domani.

venerdì 29 aprile 2016

Anteprima Newton Compton Editori: Il segreto della regina rossa di A.G. Howard

Buon pomeriggio Bookaholics, oggi vi parlerò di un libro edito dalla Newton Compton Editori in uscita il 5 maggio in ebook e il 12 maggio in cartaceo, la conclusione della trilogia Splintered di A.G. Howard.


Il segreto della Regina Rossa
A.G. Howard

Serie: Splintered #3
Data di pubblicazione ebook: 5 Maggio 2016
Uscita in libreria: 12 Maggio 2016

Editore: Newton Compton
Prezzo ebook: 4,99€
Prezzo cartaceo: 12,90€
Pagine: 448
Sinossi:
Dopo essere sopravvissuta al disastroso ballo, Alyssa si sente più coraggiosa che mai ed è decisa, nonostante sia una follia, a salvare i suoi due mondi e le persone che ama. Anche se questo significa sfidare la Regina Rossa su un campo minato da trucchi e astuzie, e anche se l’unico modo per raggiungere il Paese delle Meraviglie, ora che la tana del coniglio è chiusa, è quello di passare attraverso lo specchio, una dimensione parallela popolata da pericolosi mutanti. Con l’aiuto del padre, Alyssa affronta così il viaggio verso il centro della magia e del caos alla ricerca di sua madre. Riuscirà, insieme a Jeb e Morpheus, a salvare il mondo dalla distruzione in cui è intrappolato?

La serie




domenica 24 aprile 2016

Recensione Vodka & Inferno - La morte fidanzata di Penelope Delle Colonne



Vodka&Inferno parla di Frattaglia e Viktor. Entrambi scarti e scartati. Uniti da quell’amor che nulla crea e tutto distrugge. Di come morte e amore si confondono in un leggiadro vortice nella fredda Russia di ne Ottocento. Delle peripezie dei membri della felide famiglia Mickalov che subiscono una macabra trasformazione in upyr (vampiri) scoprendo pian piano le grottesche alchimie del mondo della notte. Di un Dottore della Peste governato e governatore. Viktor dà vita al suo impero di vodka, vendetta e sangue. Frattaglia costruisce burattini a sua immagine e somiglianza imitando l’Altissimo. E in ne le loro mani si perderanno tra i baci degli altri, le madonne nere, i bimbi sperduti, i cosacchi di ghiaccio, il dottore d’amor malato, i gli di Caino e gli ululati lontani. Si ritroveranno mai?
La morte danzata è il primo volume della saga Vodka&Inferno.





La morte fidanzata è il primo romanzo della serie Vodka & Inferno scritto da Penelope Delle Colonne, edito dalla Milena Edizioni.
È stato proprio grazie all’editore che ho avuto il piacere di leggere in anteprima quello che credo essere un romanzo unico nel suo genere.
Vorrei descrivervi le emozioni che ha suscitato storia di Viktor Mickalov e di Frattaglia ma credo vi guasterei il piacere della lettura.
Posso solo dirvi che le vicende si svolgono in parte a Venezia, città in cui Frattaglia trova il corpo senza vita di Viktor e riesce a “salvarlo” dai ladri di cadaveri veneziani che lo vogliono rivendere al miglior offerente.
Ed è sempre Frattaglia che riporta il cadavere dalla famiglia Mickalov ritrovandosi a partire per la Russia.
E qui avviene il fatto incredibile: Viktor si risveglia come Upyr e decidere di donare l’antico splendore alla sua casata.
Questo è tutto ciò che mi è concesso svelarvi.
Il rapporto tra Frattaglia e Viktor è qualcosa che va oltre l’umana comprensione, è intenso e unico ma questo lo scoprirete man mano che lo leggerete.
Come vi dicevo prima considero questo romanzo diverso dai soliti libri sia per le tematiche che l’autrice ha deciso di affrontare, sia per lo stile utilizzato.
Quando si parla di romanzi dalle tinte gotiche e horror ambientati nell’Ottocento si pensa sempre a descrizioni prolisse e addirittura inutili.
Beh questo non è il caso di Penelope Delle Colonne che mi ha riportato tra i canali veneziani e terre russe mostrandone non solo la sfarzosità ma anche l’altro lato della medaglia.
Oserei dire che l’autrice sia proprio nata in quell’epoca e poi si sia catapultata nell’era moderna solo per scrivere questo romanzo che per me, seppur diverso dal mio genere, è un capolavoro.

VOTO ROMANZO
VOTO COVER

sabato 23 aprile 2016

Anteprima Il diavolo e la strega di Anonima Strega




Il Diavolo e la Strega
Anonima Strega

Genere: urban fantasy/paranormal romance/horror
Numero di pagine: 168
Editore: Self
Prezzo: 1,99 euro
Data di uscita: 30 aprile 2016
Sinossi:
Le donne ne sanno una più del Diavolo. Figurarsi le streghe…
Selene viene licenziata da una cooperativa di assistenza domiciliare, quando, tramite un annuncio, entra in contatto con una ricca disabile: una bizzarra bambola gotica sessantenne costretta su una sedia a rotelle a causa di un misterioso incidente. La signora Lilly è simpatica, la paga ottima, e Selene non ci pensa due volte a firmare quello strampalato contratto, nonostante i sei figli gemelli della donna, con cui dovrà convivere, la mettano in soggezione…
Nergal non è bruno come i gemelli. Ha un occhio nero come loro, e uno d’oro come la madre. Suo padre è il Diavolo e ha in programma la genesi di colui che distruggerà il mondo. La prescelta è Selene, che si concederà a uno dei fratelli in lotta fra loro. Ma Nergal è in conflitto con la natura umana ereditata dalla madre. Per questa sua diversità, una frangia demoniaca l’ha scelto quale spia del disegno del padre: si sospetta che la prescelta sia una figlia della Dea, della Femmina Innominabile, e un’unione con lei darebbe vita alla bambina che riporterà l’equilibrio fra luce e tenebre. La missione gli fa perdere terreno nei confronti dei fratelli; lo studio delle parole della Femmina Innominabile, nel tentativo di far emergere la strega in Selene, lo contamina. La Dea dell’amore e dei desideri salverebbe la progenie del Demonio, se si arrendesse a un potere più grande di lui?



ANONIMA STREGA si occupa da sempre di tematiche legate all’occulto. Preferendo tutto quanto concerne l’universo femminile neopagano, è di conseguenza al contempo molto romantica, anche se l’oggetto dei suoi desideri esce spesso dalle righe, così come i personaggi delle sue storie. Crede fermamente che gli elementi del creato siano guida e strumento, sia per le streghe, sia per i protagonisti di avventure d’amore paranormali, come quelli dei romanzi “Spettabile Demone” e della trilogia “Le spose della notte.” Il suo antro è situato in un luogo nascosto, custodito da una gatta nera d’angora e una coppia di anziani troll norvegesi. Si dichiara disinteressata a qualsiasi proposta editoriale, non per presunzione ma per libertà di movimento. Dispensa consigli magici su anonimastrega.blogspot.it

giovedì 21 aprile 2016

Recensione Conquistata dal Demonio Tramonto di Viorica Cebotari

Conquistata dal demonio - Tramonto
Viorica Cebotari
Serie: Conquistata dal demonio #3
Prezzo ebook: 0,99€
Prezzo cartaceo: 15,96€
Pagine: 570
Sinossi:
Le forze del male e dell’amore si scontrano in un finale epico. Seguaci di Ares e ancelle di Venere, Governatrici e Deimos: il destino sembra non stancarsi mai di mettere alla prova Emma e Daniel, con scioccanti rivelazioni e dolorose perdite. Il rapporto speciale che li unisce riuscirà a resistere alla tempesta, dimostrandosi più forte della vita e della morte?






Prima di parlare del romanzo, facciamo un passo indietro, una sorta di riepilogo.
Ci tengo quindi a precisare a chi non avesse letto i precedenti volumi, di non leggere questa recensione perché contiene un sacco di spoilers.
Dunque… Nelle puntate precedenti abbiamo lasciato Emma alle prese con due nuove scoperte: è incinta di due bambini e Sandro, l’amico e collega della clinica che sta per diventare aresiano, l’ha rapita per essere portata a Corte.
Da qui riprende il nuovo romanzo che, a mio parere, è il migliore dell’intera trilogia.
In questo volume non solo Emma ma tutti i personaggi sono cresciuti notevolmente e nuove comparse si sono fatte largo nella vicenda.
Se prima Emma si era ritrovata sempre protetta sotto l’ala delle ancelle, in questo frangente dovrà cavarsela con le sue sole forze. Certo, gli alleati non mancheranno, ma cosa dire quando si ritrova lo stesso Daniel davanti a lei alla Corte aresiana totalmente cambiato? Come poter sopportare tutto ciò?
In quei momenti l’autrice mi ha fatto prendere più volte un infarto. Per fortuna - dell’autrice ovviamente - molti nodi verranno al pettine.
Certo, Viorica mi potrebbe dire: Come hai potuto dubitare anche per un solo istante?
Ma i colpi al cuore non sono per niente finiti perché se l’autrice ci riserva attimi di felicità, è anche vero che dall’altro lato accade il peggio.
E io mi sono sentita come in uno shaker: scombussolata dalla marea di emozioni che l’autrice riserva ai suoi lettori eppure non posso fare a meno di amare questo romanzo e adorare l’autrice e collega per il suo modo di scrivere e per arrivare dritto al cuore del lettore.
Come dicevo prima Emma è cresciuta notevolmente nel corso di questo libro, ha dovuto far fronte a varie responsabilità: moglie di un Deimos, futura Governatrice e madre di due bambine che potrebbero cambiare il corso della storia e della faida tra i servitori di Ares e quelli di Afrodite.
L’amore che prova nei confronti di Daniel è assoluto, non si arrende mai, neppure quando tutto sembra essere perduto e l’amore nei confronti dei suoi figli è qualcosa di unico.
Scommetto che c’è tanto dell’autrice in Emma.
Anche Daniel si è fatto più coraggioso e protettivo e, seppur venga più volte definito dal clan di suo padre come il Giustiziere, diventa spietato solo quando toccano un membro della sua famiglia.
Ilaria, Adele e Leila si sono dimostrate inimitabili nel loro ruolo di tutor ma soprattutto di sorelle di Emma: la loro fedeltà è profonda e faranno di tutto pur di salvarla anche rischiare la vita.
Nuova entrata in scena è quella di Darius, un personaggio mooooolto enigmatico di cui non vi posso parlare per non spoilerarvi TUTTO ma tenetelo d’occhio e ricordatevi solo che niente è come sembra.
Il finale lascia molto spazio all’immaginazione e, come ho già detto all’autrice in privato, spero tanto che quello spin off veda la luce quanto prima.
La struttura del romanzo è semplice, le descrizioni vanno dritto al punto e non sono per niente prolisse. In questo romanzo l’autrice ha voluto dare maggiore spazio ai sentimenti e alle dinamiche che rendono la storia scorrevole.
Non vedo l’ora di leggere altri romanzi di Viorica Cebotari!


VOTO ROMANZO
VOTO COVER

mercoledì 20 aprile 2016

Comunicato Stampa Dark Zone - Associazione Culturale

Dark Zone
Associazione culturale

Chi frequenta i social network la conosce già. Così come una moltitudine di autori, lettori e semplici appassionati. Perché la Dark Zone è fin dalla sua nascita un ritrovo caldo e accogliente per tutti coloro che hanno in comune la passione per i libri. Ma da febbraio la “creatura” fortemente voluta da Francesca Pace ha fatto un ulteriore salto di qualità, trasformandosi, da elegante e coinvolgente salottino letterario, in un’Associazione culturale a tutti gli effetti.
Ideata in una calda giornata di luglio, tra una chiacchiera e l’altra, la Dark Zone della Pace, pensata come un luogo di incontro tra autori e lettori per scambiare idee, confrontarsi e crescere insieme, è presto diventata un polo di aggregazione e una fucina di idee sempre nuove e fantasiose. Ha unito sotto il suo marchio autori di diverso genere nella creazione di quattro antologie tematiche che costituiscono “Le favole della buona notte della Dark Zone”, e propone eventi online con l’intenzione di promuovere i “suoi” autori. Oggi, dopo i primi mesi di attività, il gioiello della Pace, che tra le altre cose ne amministra le attività sui social network, è diventato dunque un’Associazione culturale.
Una crescita voluta fortemente dalla sua ideatrice, che avrà così maggiori possibilità di continuare a perseguire i suoi obiettivi, primo tra tutti quello di promuovere autori editi e non sul web, portando i loro nomi sulle bacheche dei lettori. Senza dimenticare i nuovi obiettivi, come quello di portare e rappresentare su tutto il territorio le decine di autori che fanno parte della Dark Zone, attraverso l’organizzazione di presentazioni e la partecipazione a fiere ed eventi dedicati ai libri e alla letteratura. Missione della Dark Zone sarà anche quella di aprire porte altrimenti sbarrate e permettere agli scrittori di farsi conoscere sia tramite il web, sia fisicamente dai lettori.
Ma la Pace non si accontenta di questo e si è prefissata un altro importante traguardo, forse perfino più ambizioso: far pubblicare alcuni autori attraverso la sua nuova Associazione culturale, accompagnandoli e sostenendoli con il suo marchio. Avvalendosi di un team di professionisti tra cui editor, illustratori e social media manager, infatti, la Dark Zone nella sua nuova veste pubblicherà i romanzi di alcuni degli scrittori che fanno parte del gruppo.
Il catalogo, almeno all’inizio, conterà pochi titoli. Questo per una precisa scelta editoriale che punterà anzitutto sulla qualità di quei titoli ritenuti davvero validi sotto ogni punto di vista.
L’Associazione, infatti, svolgerà le sue attività a titolo completamente gratuito, rifiutando la richiesta di qualsivoglia contributo da parte dell’autore, nel rispetto delle proprie convinzioni e dell’amore per i libri e la letteratura.
I primi due contratti sono già in partenza. L’esordio ufficiale in tal senso si avrà tra pochissimi mesi, in occasione del Romics, fiera dedicata a fumetti, videogiochi e mondi fantasy di Roma, città natale di Francesca.


Francesca Pace, scrittrice e social media manager, ha pubblicato in self-publishing, con migliaia
di ebook scaricati, la saga urban fantasy The Hybrid’s legacy, in quattro volumi: Emma, Gabriel. Il
sigillo della tredicesima runa, Vincolo di sangue, Hybrid. Suoi anche i racconti: Patrick. I guardiani
dell’ordine di San Michele, I collezionisti di mondi, Ricomincio da...

Contatti
Gruppo The Dark Zone https://www.facebook.com/groups/1395196024143814/?fref=ts
Email pace.francesca@gmail.com

sabato 16 aprile 2016

Recensione A letto col nemico di Angela d'Angelo


A letto col nemico
Angela D’Angelo
Serie: Trilogia del Nemico #1
Casa editrice: Rizzoli
Collana: Youfeel
Sinossi:
Cristina De Santis è una donna pratica ed equilibrata, ma quando segue le partite della Stars Roma, la squadra di pallacanestro in cui gioca suo fratello Edoardo, si trasforma in una sostenitrice appassionata, aggressiva e sanguigna.
Soprattutto con gli avversari arroganti, presuntuosi e un po’ duri. Come Nicola Zanini, capitano della squadra rivale e nemico storico di Edoardo: sguardo magnetico e un fisico che toglie il fiato più di una pallonata allo stomaco. La rivalità tra i due uomini non ferma Nico, che inizia a fare una corte spietata a Cristina. Con lui, lei ritroverà se stessa, anche se sarà difficile abbandonarsi completamente. Una donna che ha già visto fallire i propri sogni può fidarsi di un uomo? A maggior ragione se è il nemico?
Quando l’attrazione diventa incontrollabile, la passione supera qualsiasi rivalità sul campo.





Seppur il romanzo sia breve, l’autrice Angela D’Angelo è riuscita a farmi emozionare come altre autrici sono riuscite a fare.
Tutto ruota intorno al basket: la protagonista della storia è Cristina, ex giocatrice che ama per l’appunto il basket e supporta suo fratello Edoardo in questo sport.
A differenza di altre donne che si approcciano a questo sport solo per attirare sguardi languidi da parte degli uomini, lei è molto sicura di sé senza contare che rifugge qualsiasi corteggiatore.
Beh almeno ci prova… Perché non sarà facile fuggire al corteggiamento di Nicola Zannini, capitano dell’Olimpia di Roma, squadra rivale a quella di Edoardo e suo acerrimo nemico.
Tra i due uomini c’è un odio che va oltre la competizione sportiva, un odio ben radicato nel passato di entrambi e che non sarà per niente facile da dimenticare.
Anche per questo Cristina ha dei freni nei confronti di Nicola benché non possa in alcun modo negare l’attrazione che la lega a lui.
Ben presto i due si lasceranno andare alla passione ma i guai non finiranno tanto presto a causa dei loro caratteri fin troppo simili e della gelosia che corrode entrambi.
Posso affermare con certezza che questo libro mi ha tenuto incollata al mio kindle dalla prima all’ultima riga, mi ha conquistata e mi ha fatto sperare nel tanto agognato lieto fine.
Quindi vi consiglio di leggere il primo volume di questa fantastica trilogia e di seguire Angela d’Angelo nel suo percorso scribacchino.

VOTO ROMANZO

VOTO COVER


venerdì 15 aprile 2016

Recensione IN ANTEPRIMA Figli del Sole di Lorena Laurenti


Sinossi
Il primo urban fantasy 4D
Un libro che arriva alla mente, smuove le emozioni, scende nel cuore e infine raggiunge la sfera più alta della spiritualità.
Una storia che rivoluziona il concetto di finzione, assottigliando così tanto il confine tra reale e irreale da renderlo invisibile.
Tra Friuli, Slovenia e Veneto conoscerete antichi luoghi di potere, punti storici ricchi di miti e leggende, alla ricerca di una verità impalpabile che non può essere scorta da tutti. I Figli del Sole vi condurranno in un’avventura epica che scenderà fin nelle radici dell’animo umano, per ricongiungervi poi alla vostra vera essenza.

USCITA PREVISTA PER INIZIO MAGGIO 



Come sapete, amo i romanzi che scrive Lorena Laurenti e questo non è certamente da meno. Come l’autrice scrive il libro, può essere acquistato anche senza aver letto prima Nero Assoluto, TUTTAVIA consiglio ai lettori di leggere Nero Assoluto così da avere un quadro molto più chiaro della storia soprattutto per quanto riguarda la scissione dei Figli del Sole in due fazioni contrapposte: da una parte quelli dediti alla Dea, guidati da Victor, e dall’altra devoti ad An, guidati dal Principe Arjuna e dal padre Alex. Questi ultimi si differenziano dai primi soprattutto perché Arjuna, in quanto Principe, ha deciso di dividere il suo potere con tutti gli altri membri dell’ordine in modo tale da essere connessi gli uni agli altri.
Questo accadeva nel secondo atto di Nero Assoluto.
In questo nuovo romanzo credevo che il protagonista indiscusso fosse Mattia ma mi sbagliavo.
Non che non sia un personaggio fondamentale ai fini del romanzo, tuttavia qui la vera e propria protagonista è Nadja, appartenente al clan capeggiato da Victor.
Da come mi era stata presentata dall’autrice, a pelle avevo detto che non avrei mai potuto apprezzare il personaggio di Nadja, soprattutto per i suoi trascorsi sentimentali con Mattia e per il suo volersi impicciare nella relazione del ragazzo con Erica.
E qui è stato il mio primo errore.
Non che Nadja sia una santa, beninteso, ma quello che ha fatto in passato l’ha resa ciò che è ora. Apparentemente cinica, dalla lingua biforcuta e soprattutto con la risposta sempre pronta, in realtà nasconde sofferenza e bisogno di amore.
Un amore che in passato le era stato dato ma che ha deciso lei stessa di disfarsene non per egoismo ma per il bene di Enrique.
Fino a metà libro ho amato e odiato simultaneamente Nadja per le scelte da lei compiute, eppure alla fine posso solo dire che per alcune scelte mi sono rivista molto in lei.
Penso che Nadja sia il personaggio più completo di cui abbia mai scritto l’autrice: sa essere spietata coi suoi nemici ma protettiva con le persone che ama.
Tralasciando il rapporto passato con Mattia/Enrique, mi è piaciuto come si è rapportata nei confronti di Gabriel. Dapprima i due sembravano non sopportarsi ma a poco a poco il sentimento è mutato. Così come il suo rapporto con Damir, unico col quale si trova bene e può finalmente essere se stessa senza nessuna maschera.
Con Victor vive un rapporto speciale: lo considera come un padre e si fida ciecamente di lui. Ma quella fiducia è davvero ben riposta oppure il tradimento è proprio dietro l’angolo?
Vogliamo poi parlare della quantità di aitanti giovani che Lorena Laurenti ha introdotto nella storia? Da Mattia, Arjuna, Akito per poi passare a Gabriel, Jonathan, Damir per finire al cercatore Markus.
Insomma, c’è una quantità molto elevata di testosterone.
Mi è inoltre piaciuto il modo in cui l’autrice ha fatto “crescere” non solo Nadja nel corso del romanzo - portandola a raggiungere una nuova consapevolezza di sé - ma anche Erica, protagonista di Nero Assoluto, con il suo potere da Cercatrice, guidata da Markus, schietto e cinico. In questo ultimo per poche righe ho rivisto il personaggio di Dargo che ho amato nei libri precedenti.
Anche il personaggio di Mattia ha acquisito una nuova coscienza di se stesso, si può dire che è maturato ed è riuscito a "lasciar andare" Nadja una volta per tutte.
Anche questo romanzo è ambientato in zone conosciute dall’autrice, Cividale del Friuli e Grado, e mi ha talmente incuriosito che con ogni probabilità andrò davvero a visitare quei luoghi.
Come ho detto precedentemente all’autrice, ritengo questo romanzo il migliore da lei pubblicato sia per l’intensità dei sentimenti che suscitano i singoli personaggi, sia per l’originalità. Vi ricordo che questo è il primo fantasy 4D, studiato apposta per arrivare all’anima dei lettori. E credetemi… Lo farà.

VOTO ROMANZO


VOTO COVER

giovedì 14 aprile 2016

Anteprima Prendimi tu di Katy Kaise



Prendimi tu
Katy Kaise
Serie: Passioni segrete #1
Genere: romance erotico
Editore: Self publishing
Prezzo formato digitale: € 1,10
Formato cartaceo: prossimamente (previsto per il mese di maggio 2016)
Data di pubblicazione: 20 aprile 2016
Sinossi:
Caterina non sa di possedere dei segreti nascosti nel suo subconscio, passioni scoperte con il suo primo amore, con il ragazzo che le ha insegnato cosa sia la passione. Ha rimosso da tempo quelle sensazioni; dopo Tommaso ha avuto altri ragazzi, con uno di loro ha pensato anche di costruirsi un futuro, ma nessuno era all’altezza di quel giovane con cui aveva condiviso intimità erotiche calde e notti infuocate.
Gestisce un’attività costruita con un’amica, una caffetteria diversa dall’ordinario, dove oltre a bere caffè e bevande, i clienti possono intrattenersi con la lettura di un buon libro. A risvegliare la passione sopita arriva un nuovo cliente, qualcosa in quel viso bello e splendente gli ricorda qualcuno o forse, solo il suo passato?
Turbata dalla nuova conoscenza, improvvisamente il passato ritorna nel suo presente: Tommaso. E con lui riemerge la voglia di lasciarsi trasportare dalla passione, il desiderio diventa profondo, quasi incontrollabile. Due uomini fanno breccia in lei, ma quale dei due riuscirà a catturarle il cuore?

L’autrice
Katy Kaise è un’autrice emergente che pubblica con pseudonimo; Prendimi tu è il primo volume della serie Passioni Segrete. Vive in una bella città del nord Italia in un appartamento che condivide con due cani e lavora part time come commessa in un negozio di abbigliamento. Ama leggere ogni genere di libro, predilige il romance e letture erotiche, ma si affaccia a ogni genere di testo. La scrittura è sempre stato uno sfogo, ha scritto un diario in età adolescenziale, alcune poesie e diversi racconti, tra cui Prendimi Tu, in uscita il 20 aprile 2016.

Contatti
caterinakaise2016@gmail.com
Pagina Facebook

mercoledì 13 aprile 2016

Anteprima Colpo di fulmine di Alessia Cucè


Kate Ford, avvocato in carriera, è sempre stata convinta che l’amore non vada cercato e che arrivi all’improvviso, a differenza dell’amato fratello Flinn sicuro che l’amore arriva solo se inseguito e con un colpo di fulmine. Proprio per questo la costringe a partecipare a incontri imbarazzanti e a uno di questi incontrerà Tomas Harper, un uomo tanto bello quanto silenzioso. Una notte di passione e una causa di aggressione, costringeranno Kate a ricredersi sulle proprie idee, mettendola faccia a faccia con un sentimento improvviso che la travolgerà, mandandola in completa confusione.
IN USCITA IL 19 APRILE 2016





BIOGRAFIA AUTRICE

Alessia Cucè è nata a Palermo nel giugno del 1980. Vive in un piccolo paesino del Viterbese insieme a suo marito, due figlie, un gatto e un cane Nel 2014 dà vita al suo primo romanzo, un fantasy “Tra le braccia di un Sogno” pubblicandolo in self su varie piattaforme. Ha proseguito l’avventura scrivendo il secondo volume della trilogia “Il ritorno del Sigillo Bianco” (Novembre 2014) e un racconto Romance paranormal “Seguimi nel Buio” (Maggio 2015.) Nello stesso mese ha esordito come scrittrice di un racconto erotico “Emozioni sulla pelle. A novembre 2015 pubblica un Erotic Romance “Cercami tra i Ciliegi in fiore”. A gennaio 2016 pubblica il suo primo romance humor “Un amante nel mio letto”. Ha inoltre vinto un concorso di scrittura creativa con il racconto “Io sono Polvere” (settembre 2015) indetto da La ragnatela Editore. Ha partecipato all' antologia benefica a favore dell'Unicef "Un Natale Speziato", organizzata da Harem's group.

domenica 10 aprile 2016

Salotto Letterario #31: Intervista a Malia Delrai

Buona domenica Bookaholics! Oggi nel salotto dell'atelier ospito una bravissima autrice self: Malia Delrai!
Prima dell'intervista però vi lascio i link ai suoi romanzi!






Benvenuta Malia nel mio piccolo salotto letterario. È un onore per me ospitarti.
Grazie Diletta, le interviste mi mettono sempre in difficoltà. Sono emozionata, ci credi? Cercherò di fare del mio meglio e di dire la verità, nient’altro che la verità. Ahahah.

La prima domanda che ti faccio è questa: per quale motivo hai iniziato a scrivere?
Anoressia. Era un periodo buio della mia vita, nel 2008. Avevo fatto la rinuncia agli studi perché non riuscivo più a uscire di casa senza pensare di venire giudicata male. Soffrivo di forti crisi di inferiorità. Non mangiavo, non dormivo. Ho cominciato a scrivere fanfiction e ogni giorno aggiornavo, seguita da un sacco di lettori. Per questo ho iniziato a scrivere e, credimi, non sapevo proprio scrivere. Poi ne sono uscita… e non ho mai smesso. Non mi chiedere se ora penso di saper scrivere: non lo so. Ahahah

Ho iniziato a seguirti con passione dopo aver letto Lezione di carne, il romanzo dedicato a Dioniso, la divinità greca dell'eccesso, dell'istinto. Da appassionata della mitologia greca quale sono mi chiedevo come mai avessi scelto proprio questa divinità.

All’epoca studiavo Nietzsche e il contrasto tra apollineo e dionisiaco. La mia passione è l’erotico e ho mischiato le due cose, per divertimento. Quando mi sono resa conto che questo forte contrasto-dipendenza mi affascinava ho voluto metterlo per iscritto, insieme a una storia d’amore. Il secondo romanzo della serie, Lezione di Luce, che uscirà a giugno, vuole sottolineare proprio le differenze tra i due fratelli, ma anche i contrasti. Questo mi affascinava di Dioniso, l’irrazionalità, come il suo bisogno di affermarsi in qualche modo, di trovare un posto nel mondo, anche se non è consapevole nel romanzo. C’è molto di Dioniso nella me che ero in passato: persa, disturbata, poco metodica, alla ricerca dell’amore. Se dovessi scriverlo ora forse rivoluzionerei tutto, ma non lo faccio, rimane una parte importante di me, che appartiene al periodo più strano della mia vita.

Dal fantasy passiamo invece a quello che ritengo il tuo capolavoro: Piacere Russo, serie che ho amato dalla prima all'ultima riga. Come è nata l'intera storia? Per i personaggi ti sei ispirata a qualche attore o a persone che hai vicino?
Piacere Russo è nato per gioco. Scrivevo erotici già in precedenza a capitoli, ma non così. Parlando al telefono con un’amica, mi sono domandata come sarebbe stato provare a mettere per iscritto una fantasia che avevo avuto, che fa inorridire la donna in generale (a buon ragione): quella di trovarsi nuda e valutata da molti uomini. Ovvio, non poteva essere un santo l’uomo che lei avrebbe scelto, ed è nato Roman. Roman è il suo essere di ghiaccio per Selene, un uomo indistruttibile. Volevo scrivere un romanzo leggero, per far sognare un po’ e per sognare io stessa. Volevo dire che l’amore può salvare, io stessa avevo bisogno di fuggire un po’ dalla realtà per affermare l’amore. In realtà mi sono ispirata a qualche comportamento del mio all’epoca fidanzato, un teppista, ahahaha, fuori da ogni logica per me, lo odiavo e lo amavo. Se ti dico quante me ne ha combinate… ahhh, l’amore, pura follia!!!

Dopo aver scritto la trilogia dal punto di vista di Selene, hai voluto raccontare anche la "versione" di Roman, di gran lunga superiore soprattutto per determinati retroscena. È stato difficile raccontare i fatti dal punto di vista del sexy mafioso russo? Ci sono stati momenti in cui ti sei sentita sopraffatta da lui?
Non ero pronta per scrivere Roman quando ho scritto Selene, lo dico in tutta sincerità. Penso che un autore debba crescere, io sono cresciuta dopo parecchi romanzi scritti e, ovvio, ancora non sono arrivata da nessuna parte. Però penso di essere almeno cresciuta un pochino ed essermi preparata per affrontare Roman. La convivenza con mio marito e con i suoi amici, a casa nostra, mi ha fatto capire moltissime dinamiche maschili che prima non comprendevo. Lo stesso modo di fare l’amore, di fumare, tante piccolezze soprattutto mentali che sono diverse tra uomini e donne, le ho percepite e assorbite da lui per creare Roman. Posso dirti che è stato assolutamente fantastico e Roman mi prende molto di più di Selene, perché io sono innamorata perdutamente di lui. Quando scrivo il suo punto di vista mi sembra vivo… mi sembra che mi guardi dal foglio e che mi parli, che soffra, che mi spieghi come stanno andando le cose. Mi sento persino un uomo. Sono arrivata a provare una vaga attrazione per l’universo femminile perché a volte sono così connessa con lui da non arrivare a distinguermi da lui. È assurdo quanto io stessa sia riuscita a condizionarmi, ma affascinante. Non so se riuscirò mai a rivivere un’esperienza simile. Roman rimane dentro di me.

E ora l'ultima domanda: che cosa ha in serbo Malia Delrai per i suoi lettori?
Ahh, difficile questa… cosa ho in serbo... Quest’anno sicuramente l’ultimo romanzo della trilogia dal punto di vista di Roman. Ti do una chicca: non ripeterà Tutto di te, se non alla fine, l’ultimo capitolo, per il resto sarà completamente nuovo. E qui viene il bello, perché non vorrei deludere i lettori, ma Roman ha bisogno di pace, un bisogno di pace che ho paura mi condizioni. Ahahah. Comunque… dopo Nevskij pubblicherò finalmente Lezione di Luce, la storia di Apollo e la Pizia, sia nell’epoca greca passata che in quella attuale. Altro? Sì, non mollerò la serie Piacere Russo in toto. Ossia voglio parlare dei lupi di Roman, i lupi di Tambov, e inizierà la serie su di loro, romanzi autoconclusivi. Per ora ho previsto sicuramente un romanzo su Ivan e uno su Zakhar. Non hai idea poi di quanti ne debba scrivere, ma quest’anno mi fermo al primo dei lupi, altrimenti mio marito chiede il divorzio. Eheheh.

Grazie per avermi concesso questa intervista Malia!
Ti ringrazio tanto per questa bella intervista e per avermi dedicato il tuo tempo, Diletta. Sei sta davvero gentile e disponibile.

venerdì 8 aprile 2016

Recensione Rosa Meccanica di Giulia Anna Gallo


Nuovissima recensione per la rubrica Retelling Books


Rosa Meccania
Giulia Anna Gallo
Serie: Once Upon a Steam #3
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 19 gennaio 2016
Pagine: 80
Prezzo: 0,99€
Sinossi:
In una terra da favola in cui Bene e Male paiono poli opposti privi di sfumature intermedie, Bestia è sempre stato etichettato al primo sguardo come Cattivo, in parte per via delle sue origini e in parte per via dell’aspetto rozzo e minaccioso. Nessuno considera l’ipotesi che possa decidere di assecondare il suo lato umano e non c’è verso che la brava gente di Steamwood lo tratti come qualcosa di diverso da un mostro. L’unica capace di vedere oltre le apparenze e giudicarlo in base alle sue azioni sembra essere la giovane Bella, la prima fanciulla ad avvicinarglisi senza riserve e a fargli accelerare i battiti del cuore. Peccato che per redimersi agli occhi del mondo non abbia altra scelta se non tradirla.





“Rosa meccanica” di Giulia Anna Gallo è il terzo episodio della serie Once upon a Steam edita dalla Dunwich Edizioni.
Il racconto è un retelling in chiave steam de La bella e la bestia e si snoda tra passato e presente nella terra di Darkwood in cui un drago “malvagio” governa sovrano spaventando tutti gli abitanti del villaggio.
Solo un puro di cuore può risolvere la situazione… Ma è davvero così oppure il Buono per antonomasia non può o non riesce a vedere oltre ciò che la ragione gli suggerisce?
In questo racconto non ci sono né buoni né cattivi ma solo punti di vista diversi.
Ciò che all’apparenza è mostruoso, in realtà è buono, mentre ciò che può sembrare normale può rivelarsi una temibile creatura.
Ho sempre amato La bella e la bestia per questo motivo: insegna ad andare oltre le apparenze perché la vera bellezza può essere vista solo col cuore.
E così Giulia Anna Gallo è riuscita nell’intento in maniera egregia.

Seppur il racconto sia breve, ha analizzato ciascun personaggio nel profondo riportando pregi e difetti, senza risultare noiosa o prolissa.
Forse l’unica cosa che avrei approfondito un po’ di più è il rapporto tra la protagonista femminile e il protagonista maschile dopo gli ultimi avvenimenti,
L’originalità di questo racconto sta nel fatto che la Bestia sia riuscita a salvarsi da sola, senza l’intervento dell’eroe di turno.
Una cosa che mi ha fatto impazzire di gioia è come questo racconto si sia intrecciato con quello precedente, Petali di Luna di Rosie M. Stuart, e come le cose si siano sistemate finalmente per il meglio.
Concludo complimentandomi con l’autrice per l’ottimo lavoro svolto e spero in futuro di leggere altre sue opere.

VOTO ROMANZO

VOTO COVER

ASIAN STYLE #10 COMINICATO STAMPA STAR COMICS


Rubrica ideata da questo blog (se prendete citate)  in cui verranno presentati e recensiti manga, anime, live action e drama che attirano particolarmente la nostra attenzione!

COME UN BALLETTO DI MUSICA ROCK VINCITORE DEL PREMIO “MIGLIOR LIBRO DI SCUOLA GIAPPONESE” AL ROMICS 2016!





Edizioni Star Comics è orgogliosa di annunciare che COME UN BALLETTO DI MUSICA ROCK, volume unico dell’autrice giapponese Yoshiko Watanabe pubblicato nella collana GRAPHIC NOVEL, si è aggiudicata la vittoria nell’edizione 2016 del CONCORSO DEI LIBRI A FUMETTI, organizzato da Romics – XIX Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games.


La Giuria di Qualità, composta da Moreno Burattini (sceneggiatore, saggista e critico di fumetto), Albertino (Dj) ed Enrico Fornaroli (Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, esperto e critico di fumetto) ha infatti assegnato all’opera il premio per il MIGLIOR LIBRO DI SCUOLA GIAPPONESE.


La cerimonia di premiazione del Concorso dei Libri a Fumetti si svolgerà Domenica 10 aprile alle ore 12.15 nella sede di Romics (complesso Fiera di Roma, Via Portuense, n.i 1645/1647, 00148 Roma), presso il Padiglione 6 – Pala Romics – Sala grandi eventi e proiezioni.
Siete tutti invitati!


Domenica 10 aprile, ore 12.15, Romics 2016 – Sala grandi eventi e proiezioni: premio “Miglior libro di scuola Giapponese” a COME UN BALLETTO DI MUSICA ROCK, di Yoshiko Watanabe!


Successivamente, presso lo stand Star Shop – Padiglione 7, l’autrice sarà presente per una sessione di firme dalle ore 14.00 alle ore 15.00.


Yoshiko Watanabe, nata a Tokyo, è una disegnatrice giapponese, attiva nel campo dei manga e dell’animazione., Laureasi all’Accademia di Belle Arti di Tokyo come scenografa e arredatrice, dal 1963 al 1972 lavora alla Mushi Production, il primo grande studio di cartoni animati in Giappone, dove è assistente del fondatore e Direttore Osamu Tezuka nella realizzazione dei disegni e delle animazioni, lavorando a opere come Kimba, La Principessa Zaffiro, Doraemon. Dal 1973 è in Italia, dove lavora tutt’oggi come animatrice: ha collaborato ai lungometraggi La freccia Azzurra, La Gabbianella e il Gatto, Johan Padan, Aida. Dal 1997 è docente presso il corso di Manga della Scuola Romana dei Fumetti.


Continuate a seguirci sul nostro sito ufficiale, e sulla pagina Facebook Edizioni Star Comics per ricevere tutti gli aggiornamenti!


Edizioni Star Comics
Ufficio stampa: Francesco Palmieri


ANTEPRIMA IL SENTIERO DELLA PERDIZIONE DI TIZIANA IACCARINO


Nuovissima anteprima del nuovo romanzo di Tiziana Iaccarino, Il sentiero della perdizione, sequel di Come miele sul cuore.


Il sentiero della perdizione
Tiziana Iaccarino
Editore: Self-Publishing
Copertina a cura di: Elisabetta Baldan Digital Art
Genere: Romance
Formato: eBook
Data di pubblicazione: 12 Aprile 2016
Pagine: 200 circa
Prezzo: € 1,18
Sinossi:
Dopo essere stato abbandonato dalla moglie Isabel, in luna di miele, August Lettieri si lascia andare alla disperazione e alla rassegnazione, al dolore e alla solitudine di una vita destinata all'infelicità, fino al momento in cui un nuovo incontro con la sola donna che abbia mai amato, sembra in grado di scatenare l'inferno.
L'inizio della fine o la possibilità di conquistare davvero il cuore della ragazza?
Isabel ha iniziato a lavorare come cameriera in un pub di Miami dove vive con Darrell ma, quando rivede suo marito, tutto cambia improvvisamente.
Un appuntamento qualunque diventa la premessa per un equivoco e la passione più devastante sembra andare di pari passo con la paura di amare, nel momento in cui deve di nuovo scegliere tra due uomini ed è innanzi a un bivio.
Quale sarà il sentiero da percorrere per evitare la perdizione al suo corpo e alla sua anima?
Qualcosa deve ancora accadere nella loro vita, prima che sia troppo tardi, anche se la scelta definitiva diventa la chiave di accesso a un segreto che porterà il colpo di scena finale.

"Il sentiero della perdizione" è un romanzo nel quale il tormento e la passione di un triangolo amoroso senza regole può stravolgere completamente l'idea che avevamo dell'amore.
Per contattare l'autrice: