Cerca nel Blog

martedì 31 maggio 2016

Anteprima “Il sogno delle fate” di Francesca Angelinelli


Buongiorno Bookaholics! Oggi ho il piacere di presentare un romanzo di un'autrice che stimo moltissimo: Il sogno delle fate di Francesca Angelinelli!


Il sogno delle fate
Francesca Angelinelli
Selfpublishing
Data di uscita: 01 giugno 2016
Pagine 352
Prezzo € 2,99 ebook – € 16,90 cartaceo
Sinossi
Serena è una liceale come tante, gioca a pallavolo, vorrebbe andare all’università, è interessata fin dall’infanzia a un ragazzo e alle porte dell’estate desidera a tutti i costi partecipare al campeggio estivo organizzato dalla scuola, ma un problema che la perseguita fin dall’infanzia potrebbe impedirglielo, un problema legato ai suoi sogni. Ma sarà proprio nei sogni che la sua vita prenderà una nuova e inaspettata strada…





Vi lascio un piccolo estratto per stuzzicarvi la curiosità!

Quando ebbe aperto gli occhi dovette sbattere le palpebre più volte come per mettere a fuoco il panorama che aveva di fronte. Si trovava sulla cima di una leggera collina i cui fianchi, coperti di fiori colorati, degradavano verso una vasta pianura lussureggiante. Avrebbe potuto essere la campagna toscana, ma coi colori di un film di Bollywood. Serena era rapita e al tempo stesso smarrita. Oltre la pianura c’erano altre colline e boschi meravigliosi, come non li aveva mai visti. Tutto sembrava un dipinto o la scena di un film, poiché il sole era alto nel cielo, eppure non scottava. La brezza era fresca e profumata. Non c’erano api e altri insetti che potessero rivelarsi molesti, solo qualche farfalla era venuta a osservarla da vicino.
«È bellissimo» mormorò, prima di rendersi conto di non essere sola.
Si voltò, notando alcuni densi cespugli. Una morsa le prese lo stomaco, perché aveva la netta impressione di essere osservata.
«Chi c’è?» domandò, ma non ottenne risposta. Un fruscio le strappò un brivido e mosse un passo indietro. «Chi è là?» domandò di nuovo, e questa volta sentì che la sua gola si era riarsa.
Se quello era un sogno, si stava tramutando in un incubo. Dai cespugli spuntarono innumerevoli occhi rossi. Versi animaleschi e sibili striscianti si fecero largo nella quiete di quel paradiso.
Serena arretrò, ma prima che potesse decidersi a voltarsi e scappare, un manipolo di creature armate di lancia saltò fuori dal proprio precario nascondiglio. Erano piccoli e tozzi esseri di colori che sfruttavano tutte le sfumature dal grigio al verde, con indosso stracci di pelle che coprivano ben poco dei corpi tozzi ma muscolosi; avevano nasi enormi e pronunciati, e lunghe orecchie a punta simili a quelle del maestro Yoda che aveva visto nei vecchi film di Star Wars, anche se era abbastanza evidente che non avessero le sue stesse buone maniere.
In un attimo, infatti, lanciando un urlo seguito da ringhi e grugniti, la maggior parte imbracciò la propria lancia, mentre altri presero a far roteare la fionda che avevano tenuto fino a quel momento legata alla cintura. Un secondo grido scatenò l’attacco e Serena si coprì come poté il capo, mentre caracollava giù dalla collina inseguita da quegli esseri che la bersagliavano con sassi e lance.
Corse, corse più veloce che in qualsiasi allenamento, ma aveva notato che non c’erano ripari in quella pianura; nessun albero, nessuna casa. Le pietre cominciavano a raggiungerla, mentre già alcune lance avevano strappato i lembi della t-shirt che indossava. Si voltò, ma le creature sembravano determinate a raggiungerla. “E poi?” Un brivido l’attraversò. Che cosa le avrebbero fatto una volta catturata? Dubitava che quello fosse un bizzarro rituale per un invito a cena, a meno che lei non fosse la pietanza principale. Per cui aumentò il passo, si sforzò di correre ancora più veloce, facendo appello a tutto il fiato che aveva in corpo. Fino a che crollò, in una nuvola di soffioni bianchi, con le dita immerse nella terra scura.
“Sono spacciata” si disse, ma in fondo quello era solo un sogno. Sollevò il capo e vide avvicinarsi la masnada di creature urlanti. Tremò e serrò gli occhi. «Devo svegliarmi!»
«No, devi alzarti.» Era la voce di un ragazzo. Serena riaprì gli occhi e si guardò attorno in cerca di chi la stava esortando. «Devi alzarti e combattere.»
Sentì il sibilo di una freccia, poi l’urlo di una creatura che cadeva agonizzante. Spostò lo sguardo verso l’arciere e vide un’ombra scattare verso i suoi aggressori. Per un attimo rimase a bocca aperta ad ammirare la rapidità e la fluidità dei movimenti del giovane che sembrava nato per battersi contro quelle creature. Era armato di una lunga spada ricurva, che pareva uscita dal set de Il signore degli anelli, ma lungo i pantaloni tecnici da montagna aveva infilati numerosi coltelli di svariate misure e dimensioni. Sulle spalle inoltre portava arco e faretra, e purtroppo sul capo aveva un cappuccio verde che le impediva di vederne il volto.
«Alzati» ordinò di nuovo.
Serena tuttavia era confusa. Se quello era un sogno, o un incubo, perché stava immaginando di essere salvata da quel bizzarro ibrido tra Legolas e Arrow? Perché non stava immaginando Alessandro? Perché non poteva fare un sogno normale in cui il ragazzo che le piaceva arrivava in suo soccorso? Tra l’altro, lei detestava Arrow.

INFO SULL'AUTRICE

Dopo aver frequentato corsi di scrittura creativa e essersi dedicata alla stesura di racconti, Francesca Angelinelli esordisce nel 2007 con i primi due romanzi di una serie fantasy orientale, editi da Runde Taarn Edizioni. Nel 2009 esce il suo primo romanzo non ispirato all’oriente, il paranormal romance Werewolf, per Linee Infinite Edizioni.
Il 2010 è l’anno del suo ritorno al fantasy orientale con la raccolta Racconti di viaggio del monaco Kyoshi, vincitrice della seconda edizione del Premio di Narrativa Fantastica – Altri Mondi e edita da Montag Editore, e con la pubblicazione del primo volume della Serie delle Cucitrici, Kizu no Kuma. La cicatrice dell’orso, per i tipi di Casini Editore, primo volume del progetto Ryukoku Monogatari.
Negli anni alcuni racconti brevi sono pubblicati in riviste e antologie e dal 2013 decide di passare al selfpublishing, prediligendo il formato dell’ebook e rilanciando così la serie Ryukoku Monogatari dedicata al fantasy orientale.
CONTATTI

domenica 29 maggio 2016

Novità Newton Compton 9 GIUGNO 2016


Buon pomeriggio Bookaholics! Oggi carrellata di anteprime targate Newton Compton!


Love. Un incredibile incontro.
L. A. Casey
Pagine 448
Prezzo 9,90€
Sinossi
Keela Daley è la pecora nera della famiglia. È sempre venuta dopo sua cugina, Micah. Anche sua madre aveva occhi solo per la splendida Micah, mentre Keela passava inosservata. Ora sono cresciute, Micah sta per sposarsi e ancora una volta i riflettori sono tutti puntati su di lei. Alec Slater Äè scapolo, nessuna donna resta nel suo letto per più di una notte. Fa quello che vuole e non deve rispondere a nessuno. Almeno finché non incontra un’irlandese dai capelli rossi come il fuoco. Che lo mette a dura prova. Keela odia ammetterlo, ma ha bisogno di un favore da quell’uomo arrogante. Ha bisogno che lui la accompagni al matrimonio di Micah e finga di essere il suo fidanzato. Alec accetta di aiutarla, ma ad alcune condizioni…




Il ragazzo del libro accanto
Olivia Dade
Pagine 288
Prezzo 7,90€
Sinossi
Angela Burrowes lavora nella deliziosa biblioteca della contea di Nice. Sebbene sia brillante e amata dai lettori, una bella mattina di sole viene informata dalla sua superiore, Tina, che è sul punto di perdere il lavoro. Il motivo? Nonostante i continui richiami, la sezione erotica continua a essere un problema con le copertine troppo esplicite così in bella vista. Per non parlare delle libertà che Angie si è presa nell’organizzare la festa di Capodanno per single, o il concorso di scrittura di San Valentino, dove gli aspiranti scrittori si misurano con un racconto hot! E così, con l’umore sotto i piedi e una valanga di pensieri in testa, Angie si avvia verso casa. Ma il fato, si sa, può essere davvero dispettoso e l’incontro fortuito e travolgente con uno sconosciuto alto e sexy certo non l’aiuta a schiarirsi le idee. Lui è Grant Peterson, e l’attrazione tra i due è qualcosa di molto, molto simile a un colpo di fulmine. La mattina seguente, però, arriva una sorpresa come una doccia fredda: Grant è il nuovo direttore della biblioteca, intenzionato a riportare ordine e rigore nel regno di Angie! Come andrà a finire?


L'inaspettata eredità dell'ispettore Chopra
Vaseem Khan
Pagine 288
Prezzo 7,90€
Sinossi:
Il giorno in cui è costretto ad andare in pensione per colpa del suo cuore malato, l’ispettore Ashwin Chopra eredita due misteri del tutto inaspettati. Il primo è il caso di un ragazzo annegato, una morte avvenuta in circostanze sospette che nessuno sembra voler chiarire. Il secondo riguarda l’affidamento di un cucciolo di elefante, ma è davvero difficile scoprire chi possa avergli lasciato un’eredità tanto bizzarra e... ingombrante! La ricerca di indizi lo porta di vicolo in vicolo per la brulicante città di Mumbai, dai lussuosi grattacieli fino ai bassifondi, e Chopra comincia a sospettare che tutto quello che ha creduto fino a quel momento sulla colorata città indiana non sia che una pallida imitazione della verità. Chopra, nonostante la sua aria stralunata e il piccolo elefante sempre tra i piedi, imparerà che quando il gioco si fa duro rimanere un uomo tutto d’un pezzo non è poi così semplice...


Il principe delle tenebre
Mark Lawrence
Pagine: 416
Prezzo 9,90€
Sinossi:
Per anni Jalan ha vissuto all’ombra della potente Regina dei Rossi, ma ora è chiamato a difendere il regno. La Regina dei Rossi è vecchia ma gli altri re dell’Impero la temono come nessun altro, e il potere che racchiude nelle proprie mani è grande... Suo nipote, il principe Jalan Kendeth, è invece un codardo, un imbroglione e un bugiardo. Beve, gioca d’azzardo, insegue le belle cortigiane. A parte i creditori che gli danno la caccia, non ha nemmeno un problema al mondo. La guerra però è alle porte: alcuni testimoni affermano che un esercito di morti viventi è in marcia, e la Regina dei Rossi ha convocato la famiglia per difendere il regno. Jal pensa che sia semplicemente una voce, una favola per spaventare i bambini. Ma non sa quanto si sbaglia. E quando il colossale Snorri, guerriero senza eguali, viene trascinato in catene al cospetto della Regina dei Rossi, Jal non immagina neppure che quel prigioniero cambierà la sua vita, e lo trascinerà in un folle viaggio fino alle gelide terre del Nord.


Avevano spento anche le stelle
Jennifer Roy
Pagine 224
Prezzo 9,90€
Sinossi:
Per oltre cinquant’anni dalla fine della guerra, Syvia, come tanti altri sopravvissuti all’Olocausto, si rifiuta di parlare del tempo trascorso nel ghetto di Łódz, in Polonia. Seppellisce il passato e guarda avanti. A un certo punto, però, si rende conto che è importante condividere la sua esperienza e così inizia a raccontare la sua storia alla nipote: dalla vita tranquilla nel ghetto, ai primi rastrellamenti degli ebrei, al tentativo del padre di nasconderla in una buca scavata nel cimitero e sottrarla così alla ferocia nazista. Fino a quando l’intera famiglia sarà in pericolo e Syvia rischierà la vita. Una storia vera, di disperazione e di salvezza insieme. Nel 1945 la guerra finisce e il ghetto viene liberato. Su 250.000 persone se ne salvano circa 800. Tra queste ci sono 12 bambini. Io sono una di loro.

sabato 28 maggio 2016

Anteprima: Amore Tormentato di Tiziana Cazziero




Amore Tormentato
Tiziana Cazziero
Genere: romance suspense
Editore: self-publishing amazon
Prezzo: ebook € 1,99
Prezzo cartaceo: € 10,00
Numero pagine: 250/300 circa
Data di pubblicazione: 15 giugno 2016
Sinossi:
Giorgia è partita. Ha lasciato la sua amata terra sicula perchè non riesce a convivere
con il passato che ha rischiato di schiacciarla. Come tutte le ragazze giovani sognava
l’amore, una famiglia e di vivere felice con il suo uomo; qualcosa però non è andato
come lei sperava. I sogni sono stati infranti da un ragazzo infido, ambiguo,
possessivo. Ha vissuto nell’oblio per tanti anni, poi un evento ha cambiato tutto,
ridisegnando un nuovo destino. Giorgia per sfuggire al mal di vivere ha dovuto
prendere una decisione importante: lasciare tutto per recarsi lontano, in un’altra
Terra. É salita su un aereo per scappare da quella realtà diventata troppo stretta e
dolorosa. Spera di creare una nuova vita lontano da tutto e di essere felice. Il suo
presente è sereno nonostante i fantasmi tornino ogni tanto a tormentare le sue notti
insonni. In terra straniera ha conosciuto nuove persone capaci di mostrarle affetto e
rispetto, qualcosa di assolutamente nuovo per lei. Per la prima volta ha scoperto cosa
significhi vivere senza l’oppressione degli occhi indagatori puntati addosso; non deve
più vergognarsi per una colpa non sua, per aver detto basta, per essersi ribellata. Non
è stato facile per lei prendere quella decisione, andare contro la famiglia e le antiche
tradizioni, ma non ha avuto altra scelta. Il futuro è diventato un’incognita, ma non
vuole arrendersi al dolore, Giorgia è giovane e può ancora sperare di essere felice.
Quando pensa di aver riconquistato la sua esistenza, una nuova figura irrompe in
quella quotidianità spezzando la falsa armonia che si è costruita: Alex. Lui le fa
provare sensazioni ed emozioni sconosciute, le presenta un amore sconosciuto, forte,
passionale, con lui pensa per la prima volta dopo tanti anni di solitudine, a una reale
possibilità di essere felice. Ma non tutto è come sembra, Alex conserva un terribile
segreto legato al passato di Giorgia che sconvolgerà tutto ciò che lei ha costruito in
sette anni di assenza da casa. Alex però non è l’unico uomo con cui deve
confrontarsi, una figura enigmatica appare all’orizzonte, agisce nell’oscurità; l’ombra
del passato ritorna inevitabilmente bussando alla sua porta in modo cruento e
doloroso, mettendo a rischio la sua stessa vita. Riuscirà Giorgia ad affrontare i suoi
demoni e a sconfiggerli? Sarà capace di amare ancora dopo il suo tormento?
Sconfiggerà per sempre il suo passato?



Biografia

Tiziana Cazziero è un'autrice emergente con all'attivo diverse pubblicazioni, genere romance,
erotico e fantasy. È presente nel web dal 2011, da quando ha aperto un blog sull'editoria emergente;
collabora con diverse redazioni on line, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove
è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani.
La sua esperienza nell’editoria comincia nel 2011 quando pubblica il romanzo Voltare Pagina con
editore; nel gennaio 2015 questo romanzo è stato pubblicato in self su amazon in seconda edizione.
Le altre pubblicazioni sono:
- E tu quando lo fai un figlio? Diario di una maternità negata
- Quell'amore portato dall'Africa, un cuore nero che batte
- Blogger e autore, la mia verità sul mondo social
- L'ultima Notte (Delos -senza sfumature )
- Sensazioni dell'anima
- Ritrovarsi, la forza dell'amore
- Ritrovarsi, passione inaspettata
– Patto con il vampiro
- Il coraggio d’amare
- Maya, angelo del mio cuore
- Ha curato l’antologia benefica a favore dell’AIRC A Natale ti regalo l’amore
Ha fondato un blog personale dedicato all’editoria dove cura rubrica personali di settore:
http://tizianacazziero.com/
Legge ogni genere di libri, le piace cucinare ( potete trovare alcune delle sue ricette nel suo blog) e
appena può trascorre ore al computer per scrivere, creare storie ed emozionare con la sua penna
virtuale chi avrà voglia di leggere i suoi scritti.

sabato 21 maggio 2016

Release Blitz - Il patto del marchese di Giovanna Roma


Il patto del marchese
Giovanna Roma
Self-pubblishing
GENERE: Regency
DATA PUBBLICAZIONE: 18 maggio 2016
PREZZO: € 0,99 dal 18.05.16 al 24.05.16. In seguito il prezzo sarà di € 2,99
PAGINE: 500
Goodreads SINOSSI
Come reagireste se l'uomo più in vista del Regno vi porgesse il suo aiuto?
Accettereste la sua buona offerta, certo.
Non consideratemi un'ingrata per averla rifiutata. Ho le mie ragioni. Dietro la facciata di un lord magnanimo e misericordioso, si cela il più infido dei serpenti, pronto ad approfittarsi delle difficoltà di una donna per il suo diletto. La vita di corte dev'essere molto noiosa se è giunto fino a qui.
Bramate la bontà nel vostro soccorritore, non le fattezze della veste o del viso e siate sempre prudenti al cospetto di un marchese.

Opere precedenti:
La mia vendetta con te
(dark contemporary romance disponibile in e-book dal 2015);
Il Siberiano
(dark contemporary romance disponibile in e-book dal 2015)


Serie di prossima pubblicazione:
Adam
(Deceptive Hunters series #1, dark romance);

Razov
(Deceptive Hunters series #2, dark romance)

Coming soon
(Deceptive Hunters series #3, dark romance)

CONTATTI



«Per favore non ditele niente, ne è all’oscuro... Non l’ho mai confidato a nessuno.» Russell imbocca la stradina per andarsene senza una parola.
«Vi prego, posso contare sulla vostra comprensione?» O devo disperare?
«Si farà a modo mio» sentenzia dandomi le spalle e voltando appena la testa.
«E quale sarebbe il “vostro modo”?» mormoro. In fondo al cuore non voglio saperlo. Si gira completamente verso di me, rimette le mani dietro la schiena e mi osserva dalla testa ai piedi. Mi fa sentire una merce in esposizione su un bancone.
«I piaceri che potrei far scoprire al vostro corpo se me lo donaste...» Cosa? «Non avete idea di come potrebbero ridurvi le mie abilità sotto le lenzuola. Sarebbe sufficiente una notte per rendervi dipendente.» Mai! Verrei sezionata viva. «Cose che le gentildonne possono solo sognare. Io stesso sento che non posso combattere le mie passioni a lungo quando si tratta di voi.» Talbot e Frederick Blackwar proponevano di aprirmi le porte de La Maison Bleu. Russell invece non vuole condividermi con altri uomini, ma vantare l’esclusiva della mia compagnia. Cos’è peggio?
Appartenere a tutti o all’unico che può ferirti veramente? Per lui è tutto un gioco. Anche suo padre ha detto che è circondato dalle donne. O questa, o quella, o me non farà differenza per lui. Non sopporterei di essere l’amante di Talbot, ma morirei se dovessi diventare quella di Russell, perché finirei col cedere il mio cuore a un uomo che lo calpesterebbe col tacco dello stivale e il sorriso sulle labbra.
«Da quand’è che siete diventato così infido e degenerato?»
«Vi voglio nel mio letto, Annabelle» chiarisce con occhi luccicanti.
«Temo che rimarrete insoddisfatto» digrigno i denti per la rabbia. «Preferisco cedere la mia virtù a Lord Talbot, piuttosto che a voi.»
«Non sapete quello che dite. Credete che vi lascerà libera di andare, dopo?» sbotta in un moto di rabbia. «L’inesperienza rende le donne come voi ignoranti e, per questo, poco giudiziose, avventate, precipitose» deride, cercandomi una giustificazione.
«Voi vi fermereste?» lo fronteggio a testa alta. Il sorriso sulle sue labbra mi dà ragione.
«No, ma non rincorrerei solo il mio piacere, come farebbe lui. Approfitterei di ogni occasione per infiammarvi di desiderio, vi istruirei ai principi del piacere. So essere un amante molto premuroso.»
Si avvicina e corro via nel senso opposto. Sono costretta a percorrere il sentiero più lungo per rincasare e scopro che è inutile a metà percorso. Russell mi ha tagliato la strada, saltando un'aiuola.
Maledetto sportivo!
«No» dico puntando le mani avanti. «Giuro che mi metto a urlare» minaccio, quando ormai è a un palmo da me.
«Vi tapperò la bocca come da bambini. Ricordate, Annabelle?»
«Andate via» piagnucolo avvolta dalle sue forti braccia.
«Se non desiderate collaborare allora accelererò i tempi» bisbiglia all’orecchio. Mi volta di scatto e preme la mia schiena contro il suo petto di pietra. Una mano artiglia dolorosamente il seno e l’altra mi chiude la bocca.
«Prenderò la vostra verginità adesso, così Talbot non sarà più un problema.»
Mi agito, lo graffio, lo strattono per come posso, fino a quando la sua lingua scivola sul mio collo dandomi i brividi.
«Il vostro destino è stato segnato il giorno in cui vi ho incontrata.» La sua mano scivola languida sul mio addome. Con grande stupore, non è disgusto ciò che provo, bensì una sconosciuta forma di piacere. Un piacere che non potrà mai essere mio e io non dovrei mai avere dei pensieri come quelli al ricevimento di Lord David. Riesco a mordergli forte un dito e a fargli allontanare la presa.
«Avete vinto. Russell, avete vinto.» Proclamo la mia sconfitta senza fiato. «Avete ragione voi, siamo legati. Faremo a modo vostro, ma vi supplico, adesso fermatevi» piagnucolo sommersa da una marea di sensazioni. Scioglie l’abbraccio e mi accascio al suolo devastata.
«Inizia il conto alla rovescia, Annabelle.»

FanClub!
con Teasers esclusivi || News in anteprima || Aggiornamenti live ||

mercoledì 18 maggio 2016

Recensione Alice from Wonderland di Alessia Coppola


Alice from Wonderland
Alessia Coppola
Pagine: 253
Prezzo: 8,42€
Editore: Dunwich Edizioni
Trama:
Cosa accadrebbe se Alice varcasse la dimensione di Wonderland? Quanto labile diverrebbe il confine tra lucidità e follia? Una strega, un sortilegio e un libro sono il principio di tutto. Alice non è più la bambina sprovveduta che vagheggiava tra labirinti di carte. È una giovane innamorata, alla ricerca della propria identità. Per trovarla viaggerà nel tempo e oltre il tangibile. Scrittori, scienziati, circensi e matti sono i suoi compagni in uno straordinario viaggio verso una meta impossibile. Sottomondo non è mai stato così sopra. Che la magia abbia inizio, la tana del coniglio vi aspetta.






Premettiamo subito che adoro i retelling di fiabe, miti e leggende. È più forte di me. Ogni volta che sento parlare di questa tipologia di romanzi, mi si drizzano le orecchie e il primo pensiero è: “questo romanzo deve essere mio!”.
Così è capitato per Alice from Wonderland. Conoscevo già lo stile di Alessia Coppola, poetico o forse sarebbe meglio dire fiabesco.
Ammettiamolo… Alessia Coppola è nata per scrivere favole, ciò che esce dalla sua penna è magia allo stato puro e incanta il lettore dalla prima all’ultima riga.

Penso che Alice from Wonderland sia la sua migliore opera fino a ora pubblicata e mi ha affatto appassionare al personaggio di Alice così come al Cappellaio Matto, Edmund, - facenti parte di una realtà che non è la loro, almeno inizialmente - per non parlare del Brucaliffo, Algar, ma di lui discuterò in seguito perché credetemi, ci sarà modo di parlare in maniera più approfondita di questo personaggio.

Loro, così come gli altri personaggi del classico di Lewis Carroll, sono unici e sapete perché?! Perché sono usciti proprio dalla storia, personaggi di carta che diventano reali e che si devono confrontare con emozioni umane.
Quale scrittore non sogna che i personaggi dei propri libri prendano vita?! Così come i lettori… In quanti abbiamo desiderato che i nostri personaggi preferiti si materializzassero nella vita reale?!
E Alessia Coppola rende questo sogno realtà ma ci saranno pro e contro.
Devo dire che l’autrice è riuscita a dare una nuova interpretazione del classico di Carroll con dei tocchi alla Tim Burton.
I personaggi riescono a interagire tra di loro in maniera impeccabile: Alice subisce una metamorfosi nel corso della storia senza contare che il suo cuore è diviso a metà. Da un lato Edmund, verso il quale prova un amore puro e incondizionato avendo condiviso anche esperienze da brivido insieme, dall’altra Algar che con le sue illusioni la confonde e le fa provare emozioni molto contrastanti.
Sinceramente tra i due contendenti ho sempre fatto il tifo per il tenebroso Algar ma so per certo che l’autrice ha in serbo per lui un destino diverso.
Se non si fosse ancora capito ritengo che la vera e propria rivelazione di questo romanzo sia proprio il Brucaliffo, per la sua indole diversa rispetto a quella che conosciamo - grazie alla trasposizione Disneyana e Burtoniana.
Quindi Bookaholics l’unica cosa che mi sento di fare è consigliarvi questa meraviglia, lasciatevi trasportare nei meandri più oscuri di Wonderland e innamoratevene perdutamente così come ho fatto io.

VOTO ROMANZO E VOTO COVER

lunedì 16 maggio 2016

Recensione Il Castello di Northanger di Colleen Gleason


Il castello di Northanger
COLLEEN GLEASON

Serie: A PROPOSITO DI JANE AUSTEN - Vol. 2
Collana: eLit
Editore: HarperCollins
Prezzo: 1,99€
Pagine: 72
Sinossi:
Caroline Merrill nutre una passione davvero smodata per i libri e in particolare per le novelle popolate di vampiri, castelli e buie notti di luna. Caroline ha anche una sfrenata fantasia, che la porta ad ambientare storie in ogni luogo che visita e a fare di ogni persona che colpisce la sua curiosità la protagonista di un racconto. Non ha idea di quanto possa essere pericolosa questa sua innocente passione, almeno finché non inizia a sospettare che l'affascinante Mr. Blanchard sia uno di quei succhia sangue che popolano le storie che tanto ama...




Partiamo dal presupposto che la serie A proposito di Jane Austen non l’ho letta in ordine di uscita ma basandomi sui miei gusti personali. Vampiri, Orgoglio e Pregiudizio è stato il primo, Incantevole Persuasione il secondo e per ultimo Il Castello di Northanger credendo che fosse molto simile ai primi due e che mi avrebbe quasi sicuramente deluso.
E invece questa volta sono rimasta colpita in senso positivo ma dovevo aspettarmelo da Colleen Gleason! Avendo amato la serie Gardella non ho potuto fare a meno di appassionarmi a questa storia benché breve.
Mi sono ritrovata molto nel personaggio di Caroline Merrill, amante dei libri gotici sui vampiri, come non citare Polidori, con un’immaginazione che va al di là dell’umana comprensione.
Eppure questa sua fervida immaginazione può risultare molto pericolosa soprattutto quando si trova di fronte al misterioso Mr. Blanchard sostenendo di avere di fronte uno di quei vampiri che irretiscono le giovani e pure fanciulle.
Anche io inizialmente ho avuto molti sospetti sull’uomo soprattutto per i suoi comportamenti ambigui ma il mio cuore non ha potuto fare a meno di palpitare ogni qual volta Caroline e Mr. Blanchard si incontravano.
Dite che ho una passione smisurata per i belli e tenebrosi?
Hell, yeah! Non ne posso fare a meno, è più forte di me.
Nei romanzi della Gleason però bisogna ricordarsi che niente è come sembra: ciò che appare puro nella realtà si rivela essere il più terribile dei mali e viceversa.
Parliamo per un attimo anche dello stile: tutto ciò che scrive la Gleason è pura poesia, una narrazione che fa sentire il lettore vero protagonista del romanzo.
Senza ombra di dubbio posso affermare che questo racconto è il migliore della serie A proposito di Jane Austen.
Spero di leggerne altri di questa serie SOPRATTUTTO scritti dalla Gleason.

VOTO ROMANZO
VOTO COVER

domenica 15 maggio 2016

5 serie famose che non ho ancora letto!

Buon pomeriggio Bookaholics. Girovagando sul web mi sono imbattuta in un post di Seli del blog Ombre Angeliche che a sua volta lo ha preso dal blog The secret of the words.
L'articolo consiste nell'elencare cinque serie famose che non abbiamo ancora letto.
Quindi bando alle ciance e comincio subito.


The Selection Series di Kiera Cass
Sinceramente non ho ancora iniziato questa serie sia per i pareri contrastanti che ci sono stati in merito a essa sia perché aspettavo che la Pickwick li pubblicasse in edizione economica per poterli acquistare in blocco. C'è da dire però che le copertine sono fantastiche.

The Happenstance Trilogy di Jamie McGuire
Partendo dal presupposto che io ho amato tutti i libri di Jamie McGuire, su questa serie ho molti dubbi soprattutto per la trama che non mi convince fino in fondo.

La Coltre del Vampiro di Bella Forrest
Molti ne hanno parlato come un nuovo Twilight dalle tinte più scure, su Facebook compare la pubblicità sponsorizzata continuamente e inizialmente ero tentata di prendere il primo libro. Poi per scrupolo sono andata su Goodreads per vedere di quanti volumi fosse composta la serie e BOOM.
27 V O L U M I.
No grazie, il prossimo.

Trilogia dei Sensi di Anne Rice
Ecco ora vi starete chiedendo PERCHÉ?!
La mia risposta è molto semplice: ho paura che Anne Rice possa in qualche modo ""deludermi"" con questa trilogia che si distacca da tutto ciò che ho letto.
Non è facile distaccarsi dai suoi vampiri, soprattutto da Lestat.

Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo di Rick Riordan
Francamente nemmeno io riesco a capire come sia possibile non aver letto ancora questi libri. Ho i primi due e devo prendere i restanti.
Forse semplicemente non è ancora arrivato ancora il momento per leggere questa serie.

Fatemi sapere nei commenti quali sono le vostre cinque serie famose che non avete ancora letto!

sabato 14 maggio 2016

Recensione Incantevole persuasione di Mary Balogh


Incantevole persuasione
Mary Balogh
Collana: eLit
Serie: A proposito di Jane Austen - Vol. 1
Editore: Harper Collins
Pagine: 98
Prezzo: 1,99€
Sinossi:
Avevano cercato di farle dimenticare quel pomeriggio quando, bambina, Jane aveva dichiarato di essere stata, in una vita precedente, la giovane figlia del curato. Ma il ricordo era rimasto lì, pronto ad affiorare e ora finalmente, grazie a quel giovane e avvenente capitano, tutto riemerge in superficie. Ci conosciamo da una o dieci vite. Da sempre, a dire il vero... sono le parole che lui ha pronunciato, rivelandole una verità inconcepibile, eppure inconfutabile. Perché il Capitano Mitford altri non è che il suo amato perduto. Ma in tutte le vite passate la loro storia d'amore è finita tragicamente. Sono destinati a non veder coronato il loro amore, o forse esiste una speranza che, un giorno, il sentimento trionfi sul crudele destino?




Primo racconto della serie paranormal dedicata ai romanzi di Jane Austen. Questo romanzo fa riferimento a Persuasione, pubblicato nel 1818, il cui titolo è riconducibile alla persuasione subita da Anne Elliot nel rifiutare il Capitano Wentworth.
Protagonista di questa storia però è Jane, giovane fanciulla con un dono, riesce a ricordarsi alcuni stralci della sua vita passata. Ovviamente le persone intorno a lei pensano solo che sia frutto della fantasia della sua giovane mente e non ci danno peso. 
Tutti tranne il Capitano Mitford. Anche lui crede nelle vite precedenti, così come crede che Jane sia la sua anima gemella, predestinata nei secoli a incontrare l'amato per poi perderlo. 
Ma questa volta sarà diverso oppure la PERSUASIONE della famiglia di Jane riuscirà a impedire il ritrovarsi delle due anime eternamente amanti?
Sinceramente penso che questa storia dovesse essere sviluppata molto di più: tutto è concentrato in un centinaio di pagine che rendono gli eventi troppo veloci. 
L'esempio più eclatante è il finale che viene scritto di furia senza permettere al lettore di capire in che modo i due amanti abbiano risolto con le rispettive famiglie. 
Inoltre la fase del "corteggiamento", se così si può chiamare, è troppo affrettata: ok che le due anime sono predestinate, ok che il Capitano Mitford ricorda tutte le sue vite passate con Jane però un minimo di descrizione. 
No, questa volta non ci siamo. 
Come ho già detto, tutto viene affrontato con troppa superficialità e mi dispiace perché la tematica sarebbe stata davvero interessante. 

VOTO ROMANZO
 VOTO COVER



venerdì 13 maggio 2016

Recensione Vampiri, orgoglio e pregiudizio di Susan Krinard


Vampiri, orgoglio e pregiudizio
Susan Krinard
Collana: eLit
Serie: A PROPOSITO DI JANE AUSTEN - Vol. 3
Prezzo: 2,99€
Sinossi:
Non c'è niente di peggio di un uomo arrogante e presuntuoso!, considera Lizzie Bennet subito dopo aver conosciuto Mr. Darcy. E poi... che razza di nome è Fitzwilliam? E da dove esce quel suo modo di parlare affettato, tutto fatto di Miss Elizabeth, lunghi silenzi e parole ricercate, quasi lui fosse un damerino nel bel mezzo di un salone da ballo del 1800 invece che un giovane a una festa aziendale nel Ventunesimo secolo. In effetti, però, quando si ritrovano vestiti entrambi in abiti Regency durante la festa di Halloween, lui sembra proprio calato nel suo elemento. E sembrano adatti alla notte delle streghe anche quegli occhi dalla sfumatura rossiccia e quei denti aguzzi ben mascherati dalle labbra sensuali, che lasciano immaginare storie oscure di zombie, vampiri e...





Racconto della collana eLit della Harper Collins “A proposito di Jane Austen” che ripropone in chiave fantasy alcuni dei più grandi capolavori della mitica scrittrice.
Questo ovviamente prende spunto dal romanzo più famoso di Jane, Orgoglio e Pregiudizio, aggiungendo però un ingrediente in più: i vampiri.
Benché sia ambientato in epoca moderna, ritroviamo tutta la famiglia Bennet, le immancabili sorelle Jane, Elizabeth, Kitty, Mary e Lydia, qui proprietari di una casa farmaceutica sull’orlo del fallimento.
Questo fino a quando non entra in gioco la casa farmaceutica Bingley, in trattative per l’acquisizione.
Le scene che si rifanno al classico della Austen non mancheranno: il ballo col conseguente primo incontro tra Elizabeth e Darcy, la malattia di Jane, costretta a risiedere a casa dei Bingley per un breve periodo di tempo, la partenza di Charles per Londra.
Come vi avevo detto però qui la tematica fondamentale è quella dei vampiri. E come si combina con la classica storia? Molto semplice: Mr. Darcy altri non è che un vampiro che per secoli ha portato avanti il buon nome della famiglia e l’ha protetta da eventuali pericoli.
Ovviamente farà la sua apparizione anche Wickam, anch’egli vampiro, che farà di tutto per mettere in cattiva luce Darcy agli occhi di Elizabeth.
Vi starete chiedendo però cosa c’è di diverso. Il finale. Non penserete mica che quando si parla di vampiri, non venga aggiunta per lo meno una scena di combattimento vero!?
Ebbene sì, anche se non vi svelerò con chi perché credetemi è un vero colpo di scena che decreterà un nuovo inizio per i protagonisti della storia.
Francamente mi aspettavo di più da un racconto del genere, anche se non posso dire che mi sia dispiaciuto. Ma ho letto migliori rivisitazioni in chiave vampiresca di Orgoglio e Pregiudizio, una delle quali è Mr. Darcy Vampire.
La storia scorre comunque fluida e lo consiglio a tutti quelli che hanno voglia di passare un’ora di relax, magari mentre fuori piove.

VOTO ROMANZO
VOTO COVER

venerdì 6 maggio 2016

Asian Style #12: Recensione Desiderio di Ayane Ukyou [Serie completa]


Rubrica ideata da questo blog (se prendete citate)  in cui verranno presentati e recensiti manga, anime, live action e drama che attirano particolarmente la nostra attenzione!


Titolo originale Yokujō Climax
Casa Editrice Shueisha
Disegni Ayane Ukyo
Storia Ayane Ukyo
Categoria Shoujo Pubblico Adulto
Genere Smut Sentimentale
Anno 2005
Volumi 7
Sinossi
Orfana di padre, e con la madre da tempo in ospedale per una brutta malattia, Mio Omori è una ragazza scaraventata nell’era adulta dalla situazione di indigenza della sua famiglia. Ma è sulla strada del ritorno dal lavoro che, una sera, per Mio iniziano le vere preoccupazioni, quando scopre di avere un persecutore: un giovane violento che, dopo averle rubato il primo bacio, addirittura si offre di comprarla! Sconvolta dall’accaduto, il giorno dopo, Mio si fa convincere dalla madre ad accettare un più sicuro lavoro diurno come cameriera del padrone di casa, per poi scoprire con orrore che il figlio di questi altri non è che… il giovane violento della sera prima!



Desiderio di Ayane Ukyou edito in Italia da Planet Manga appartiene alla categoria smut ovvero quei manga - generalmente shoujo - con contenuti sessualmente espliciti. Per questo motivo posso dire che questa serie è adatta a un pubblico maturo.
A parte ciò, la storia non cade nei soliti cliché tipici degli shoujo. Anzi, è ricca di colpi di scena, uno dietro l’altro.
Mio Omori è una studentessa che deve prendersi cura della casa poiché sua madre è in ospedale. Per questo motivo si adatta a ogni tipo di lavoro possibile. Una sera incontra un ragazzo coinvolto in una rissa. Appena la vede la getta sul cofano e la bacia contro la sua volontà dichiarando la sua appartenenza a lui e gettandole addosso soldi.
Ebbene sì, in pratica è come se l’avesse comprata.
Il giorno dopo un vecchio amico del defunto padre di Mio, il signor Jinnai, le offre di lavorare nella sua villa. Proprio in quel momento Mio verrà a conoscenza della vera identità del ragazzo della sera precedente, Oji Jinnai.
Da lì inizieranno le disavventure di Mio, “costretta” a lavorare a stretto contatto con Oji salvo poi scoprire di provare qualcosa per lui e di avere ricordi dell’infanzia in comune con il ragazzo.
Allora… I due protagonisti principali mi sono piaciuti molto anche se non ho condiviso molto alcune scelte fatte da Mio, soprattutto quando entra in gioco il fratello minore.
Lui per me è l’elemento di disturbo della serie: ok essere protettivi nei confronti di Mio, ma così è davvero troppo. Ci sono state volte in cui avrei voluto che Mio si fosse imposta in maniera più decisa con suo fratello, cosa che non è avvenuta e, come conseguenza di ciò, il rapporto tra Mio e Oji si incrina più e più volte.
Il lieto fine ci sarà? Lascio a voi il piacere di scoprirlo.

VOTO

mercoledì 4 maggio 2016

Blurb Reveal Il patto del marchese di Giovanna Roma




Il patto del marchese
Giovanna Roma

Self-pubblishing
GENERE: Regency
DATA PUBBLICAZIONE: 16 maggio 2016
SINOSSI:
Come reagireste se l'uomo più in vista del Regno vi porgesse il suo aiuto?
Accettereste la sua buona offerta, certo.
Non consideratemi un'ingrata per averla rifiutata. Ho le mie ragioni. Dietro la facciata di un lord magnanimo e misericordioso, si cela il più infido dei serpenti, pronto ad approfittarsi delle difficoltà di una donna per il suo diletto. La vita di corte dev'essere molto noiosa se è giunto fino a qui.
Bramate la bontà nel vostro soccorritore, non le fattezze della veste o del viso e siate sempre prudenti al cospetto di un marchese.

L'autrice

Sono nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che leggo spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non mi convince, concedo sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. Sono autrice dei romanzi La mia vendetta con te e il suo sequel Il Siberiano.
CONTATTI
TWITTER: @_GiovannaRoma_

martedì 3 maggio 2016

Asian Style # 11: ☆ Sailor Moon Tag ☆


Rubrica ideata da questo blog (se prendete citate)  in cui verranno presentati e recensiti manga, anime, live action e drama che attirano particolarmente la nostra attenzione!



Buongiorno Bookaholics!
Il post di oggi è dedicato al SAILOR MOON TAG realizzato da ErikaKawaii.
Sono stata taggata da Rosie del blog Dragonfly - Literary Blog.
Dovete sapere che io sono una fan sfegatata di Sailor Moon e quindi questo TAG cade a fagiolo!
Prima di iniziare taggo Stefania Siano e Sophia Reggini!

1. Sailor preferita?
La mia Sailor preferita è Sailor Mars anche se da piccola quando giocavo con le mie compagne di classe alle elementari facevo sempre Sailor Jupiter perché ero la più alta XD
Sailor Mars penso che sia quella che si avvicina di più a me anche a livello spirituale. Adoro le sacerdotesse dei tempi shintoisti.

2. Attacco più forte e debole secondo te?
Sicuramente un attacco estremamente debole è quello di Tuxedo Kamen, senza offesa ma una rosa tirata così a terra non può nulla contro la Guerriera della Distruzione...ovvero Sailor Saturn. Qualsiasi attacco lei facesse, portava i nemici alla morte.

3. Qual è la tua sigla preferita?
Penso che la migliore sia Sailor Moon e il Cristallo del Cuore, quando entrano in gioco le Guerriere Sailor dei Pianeti Esterni!


4. Cosa pensi delle censure fatte da Mediaset all’anime degli anni ‘90?
Penso la stessa cosa che ho pensato del servizio delle Iene dedicato ai manga: SENZA SENSO.
Insomma per cosa ci saremmo dovuti scandalizzare? Per una relazione tra Sailor Uranus e Sailor Neptune? O per il fatto che le tre Starlight prima sono uomini e poi magicamente diventano donne? O per aver cambiato il "ti amo" con un "ti voglio bene"? SERIAMENTE?!
Intanto però su Mediaset passavano pubblicità della peggior specie per non parlare della quantità di nudo.
Mediaset non ha mai avuto coerenza nel fare le cose e mai l'avrà.

5. Sailor Moon anni ‘90 o Sailor Moon Crystal?
Non potrò mai e poi mai rinnegare la Sailor Moon degli anni '90 perché mi ha fatto compagnia durante l'infanzia. Mi ricordo che attendevo con ansia l'episodio e non c'era niente che poteva fermarmi: dovevo essere davanti alla tv per vederlo.
TUTTAVIA penso che Sailor Moon Crystal sia più completo perché prende spunto dal manga e soprattutto è senza censure.

6. Il tuo cattivo preferito?
Come non nominare Diamond! Quanto l'ho adorato! Shippavo la coppia formata da Sailor Moon e Prince Diamond.


7. Quale Sailor è la più inutile di tutte?
Attualmente penso che quella più inutile sia Sailor Chibiusa, anche se è figlia di Usagi e Mamoru non l'ho mai tollerata. Magari crescendo, crescerà anche il suo potere ma per adesso proprio no.

8. Personaggio maschile preferito?
Riprendo la scelta di Rosie e scelgo anche io King Endymion! Molto più uomo e saggio rispetto a Mamoru.

9. Marzio vs Seya: chi preferisci?
Seya tutta la vita!!!

10. Hai mai acquistato o ti hanno regalato un oggetto di Sailor Moon?
Ho acquistato e mi hanno regalato tanti oggetti di Sailor Moon. Qui ne potete vedere solo alcuni ma presto farò un video con gli ultimi arrivi!


11. Il trauma più grande derivato da questo anime?
Non riuscire a trasformarmi nonostante avessi la penna lunare e la spilla! ç_ç Che trauma infantile!

12. Sailor Moon è un anime per ragazze? Cosa ne pensi?
Io penso che sia un anime adatto sia a ragazze sia a ragazzi, un po' come Dragon Ball o come One Piece (che ho adorato!).

13. Hai mai pensato di diventare una Sailor? Se sì quale?
A questo punto sceglierei Sailor Saturn solo per vedere tutti impauriti muahahahahahahah

14. Cosa facevano i nemici, mentre le Sailor si trasformavano?
Andavano al bar più vicino a prendersi un caffè corretto.